menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta Rifiuti Abruzzo, Wwf: "Quadro sconcertante"

Il Wwf Abruzzo interviene sull'inchiesta riguardante la gestione dei rifiuti in Abruzzo, definendo lo scenario emerso a segutio delle indagini della Procura "desolante e sconcertante"

Il Wwf Abruzzo, con Dante Caserta, consigliere nazionale, interviene sull'indagine riguardante la gestione dei rifiuti in Abruzzo, definendo il quadro "desolante e sconcertante".

"Il quadro che sta emergendo dall'inchiesta della Procura di Pescarafa vergognare di essere abruzzesi.
Naturalmente le inchieste della magistratura dovranno dimostrare le responsabilità dei singoli, ma le intercettazioni pubblicate non lasciano dubbi sui metodi riguardanti la gestione dei rifiuti nella nostra Regione." ha detto Caserta, che critica la "corsa" agli inceneritori fatta esclusivamente per motivi di interesse, senza tenere conto della salute dei cittadini e dell'ambiente.

"In Abruzzo, da anni, chi poteva decidere sui rifiuti, salva qualche rara eccezione, ha avuto un atteggiamento teso a creare problemi più che a risolverli, inseguendo spesso soluzioni che accontentavano i potenti, ma non rispondevano alle esigenze dei cittadini e del territorio." prosegue Caserta, che auspica un'inversione di rotta da parte della classe politica ed amministrativa locale.

L'INCHIESTA TUTTI GLI INDAGATI

COMMENTI E REAZIONI POLITICHE

LE ACCUSE I FATTI CONTESTATI DALLA PROCURA

LEGAMBIENTE E L'INCHIESTA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento