rotate-mobile
Montesilvano Montesilvano

Sferra violenti pugni al volto della moglie, le sue urla la salvano dal peggio: arrestato

L'intervento dei carabinieri ha fatto sì che si interrompesse la furia dell'uomo: la vittima con il volto tumefatto ha una prognosi di 21 giorni

Un uomo di 34 anni è stato arrestato a Montesilvano dai carabinieri, in flagranza di reato, per maltrattamenti contro familiari.
 I militari dell'Arma sono intervenuti intorno a mezzogiorno di domenica 21 aprile.

I carabinieri dell'equipaggio della Radiomobile hanno fatto appena in tempo, infatti, grazie alle urla della donna provenienti dall'interno del condominio ove abita la coppia, a trarla in salvo dall'ira violenta del marito che nel frattempo le aveva causato tumefazioni diffuse al volto con violenti pugni.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Un occhio tumefatto e lividi ovunque, la malcapitata è stata immediatamente trasportata nell'ospedale di Pescara dove ha ricevuto le cure del caso e giudicata guaribile in 21 giorni. Nella ricostruzione della relazione sarebbe stato accertato che la donna aveva già subito in passato altri maltrattamenti mediante l'uso di violenza fisica e psicologica consistita in insulti e frasi ingiuriose. L'uomo quindi è stato tratto in arresto con la pesante accusa di maltrattamenti contro familiari e trattenuto in cella di sicurezza in attesa della convalida del suo arresto così come disposto dal pubblico ministero di turno della Procura di Pescara. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sferra violenti pugni al volto della moglie, le sue urla la salvano dal peggio: arrestato

IlPescara è in caricamento