Sabato, 13 Luglio 2024
Calcio

Curi Pescara Under 15 eliminata dalla fase nazionale, sfuma il sogno scudetto

Il bilancio di mister Norscia dopo il titolo regionale e l'ultimo ko di domenica scorsa: "In due anni siamo arrivati ad un livello altissimo, porterò questo gruppo sempre nel mio cuore"

Si è chiusa con l’eliminazione nel primo step della fase nazionale, il cammino dell’Under 15 della Curi Pescara, fresca vincitrice del titolo regionale di categoria. I ragazzi di mister Gianfranco Norscia chiudono la consapevolezza di aver sfidato alla pari i pugliesi della Fabrizio Miccoli e i campani del Micri, oltre ai molisani dell’Aesernia. Qualificazione alle fasi scudetto sfiorata, ma resta la gioia di aver centrato, in un biennio, il titolo di Campioni d’Abruzzo. “Nella fasi nazionali abbiamo raccolto meno di quello che abbiamo seminato, come prestazioni e come occasioni – è il bilancio finale di Norscia – . A Lecce contro la Fabrizio Miccoli abbiamo mancato almeno cinque occasioni e con un contropiede abbiamo subito il gol del ko. In casa, contro il Micri, in vantaggio per quasi tutta la partita, dopo un’interruzione del match per venti minuti (c’è stato un infortunio per calciatore campano), siamo usciti un po’ dal match, ci siamo raffreddati. Subito il pari, nel finale ci siamo buttati tutti in attacco per vincerla e abbiamo incassato l’1-2. A mio avviso abbiamo affrontato ottime formazioni, ma non abbiamo sfigurato. I ragazzi hanno dato il massimo, siamo usciti a testa altissima. Un gruppo che ha iniziato a lavorare due anni fa, arrivando ad un livello molto alto”.

Il tecnico saluta i suoi ragazzi, che dalla prossima stagione saliranno in Under 17, al termine di due stagioni in costante ascesa: “A livello generale, ho preso dei ragazzini piccoli di testa, di tecnica e di tattica. Lascio degli ometti, che hanno un quadro più chiaro sul come si arriva alla vittoria. I concetti di umiltà, sacrificio, lavoro. Sono felice perché ho ricevuto dimostrazioni di affetto che mi gratificano in modo incredibile, non come tecnico, ma come uomo. Vederli piangere dopo l’ultima partita e leggere i loro messaggi in questi giorni mi ha riempito il cuore di gioia. Li porterò sempre con me”.

Norscia pronto a rituffarsi sulle nuove sfide della Curi, di cui è fiero rappresentante. E dalla sua esperienza calcistica pluriennale nasce anche un auspicio per il futuro. “Il lavoro fatto quest’anno dalla società è stato importante. Tutta la società Delfino Curi, dalla prima squadra in giù, ha fatto un buon lavoro. Per il salto di qualità a livello giovanile, ci vuole qualcosa in più per alzare l’asticella e arrivare ogni anno a giocare le finali regionali. Questa società può farlo, ha i mezzi e i numeri. Bisognerà aggiustare qualcosa nelle varie categorie. Il rammarico è che abbiamo poco tempo per stare in campo con i ragazzi: stare insieme a loro fa la differenza. Vanno avanti le squadre che hanno qualcosa in più a livello di compattezza e carattere. Aspetti da migliorare stando più tempo con i ragazzi. Per arrivare a fare la differenza con la testa, oltre che con le gambe e la tecnica”.

PARTE IL “MONDO CURI CAMP”

La società Curi Pescara informa dell’apertura delle iscrizioni alla 5a edizione del “Mondo Curi Camp”, per i nati dal 2018 al 2010. L’iniziativa, che si terrà al raggiungimento di almeno 50 iscrizioni, sarà un’esperienza proficua, divertente e felice per i bambini. Il Camp, aperto a qualsiasi bambino anche non tesserato Curi, si svolgerà presso il campo San Marco da lunedì 3 luglio a venerdì 14 luglio (con esclusione di sabato 8 e domenica 9). L’esperienza si concluderà con una festa, e la consegna degli attestati di partecipazione, la mattina di sabato 15 luglio. La giornata tipo prevede l’arrivo dei bambini al campo San Marco entro le 8.45 e la ripresa dei bambini entro le 17.45. È previsto il pranzo intorno alle 13.

Il Camp da un punto di vista calcistico punterà al miglioramento dei 7 gesti tecnici fondamentali del gioco del calcio (guida della palla; calciare; ricevere; colpo di testa; contrasto; rimessa laterale; tecnica del portiere), oltre una serie di attività collaterali alla mera disciplina sportiva.

La quota di partecipazione è di 310 euro con materiale sportivo per il camp incluso nel prezzo.

I responsabili della scuola calcio Curi Pescara sono a disposizione per ulteriori informazioni (contatti nella locandina allegata a questo comunicato).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Curi Pescara Under 15 eliminata dalla fase nazionale, sfuma il sogno scudetto
IlPescara è in caricamento