rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Calcio

Adriatico in condizioni disastrose, figuraccia internazionale dopo Inter-Villareal

L'amichevole dei nerazzurri ha movimentato lo scorso week end e portato quasi ventimila spettatori allo stadio, ma la diretta streaming internazionale su Inter TV ha fatto emergere le pessime condizioni del manto erboso

Inter – Villareal, al di là dei numeri registrati – quasi ventimila spettatori, tanto movimento e boccata d’ossigeno per le attività della zona stadio e università – , ha costretto Pescara ad una clamorosa figuraccia mediatica. Il manto erboso dell’Adriatico è stato presentato alle due big del calcio internazionale, e agli spettatori (centinaia di migliaia tra streaming e tv), in condizioni assolutamente disastrose.

Non sono passate inosservate agli spettatori le condizioni precarie del terreno di gioco dell’Adriatico nel corso dell’amichevole tra l’Inter e il Villarreal, terminata 4-2 in favore degli spagnoli. Inter TV ha svelato anche un retroscena imbarazzante: secondo l’emittente ufficiale dei nerazzurri fino all’ultimo momento è stata in dubbio anche la possibilità di disputare o meno la partita. Le squadre volevano infatti evitare il rischio di infortuni, concreto giocando su un campo del genere. Alla fine si è deciso di disputare ugualmente la gara, ma da questo dettaglio dell’immediata vigilia si spiegano anche alcuni atteggiamenti delle due squadre, che spesso hanno fatto melina facendo trascorrere il cronometro evitando di giocare per tutti i 90’.

Il motivo del disastro-Adriatico? A quanto sembra, i danni al prato dello stadio sono stati causati dal concerto del cantautore Ultimo dello scorso 7 luglio. Un mese dopo, l’amministrazione ha cercato di rimediare e salvare il più possibile la qualità del campo in vista dell’amichevole di lusso giocata dall’Inter. Il rimedio è stato trovato all’ultimo, con una sorta di furbata: le evidenti “buche” sul prato sono state mascherate colorando le macchie di verde per dare un colpo d’occhio accettabile. Ma i calciatori in campo hanno capito subito qual era la situazione reale del manto erboso (o di quel che ne restava) e dei rischi che avrebbero corso giocando una partita vera sul quel campo. Sabato pomeriggio, prima del match, il sindaco Masci su Facebook parlava così dello stadio Adriatico-Cornacchia, postando foto dei lavori effettuati dopo il concerto di Ultimo che ha danneggiato non poco il prato: "E' pronto per ospitare Inter-Villareal, con il tutto esaurito. Sarà una grande serata di sport, giocata su un gran bel campo. Non è mai successo che il nostro stadio fosse già pronto all'inizio di agosto, il caldo di questi giorni non ci ha certo aiutato, abbiamo fatti i salti mortali per mantenere gli impegni e far fare bella figura alla città. Grazie a chi ci ha lavorato, giorno e notte".

Ora l’ondata mediatica è passata, il sold out anche, ma la patata bollente resta tra i piedi del Pescara, che tra meno di un mese giocherà le prime partite ufficiali della stagione all’Adriatico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adriatico in condizioni disastrose, figuraccia internazionale dopo Inter-Villareal

IlPescara è in caricamento