rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Calcio

Striscione denigratorio verso la città di Pescara, punito l'Arezzo

Il provvedimento del giudice sportivo è relativo alla partita di domenica scorsa 21 gennaio 2024, vinta dal Delfino per 2-1 con gol di Merola (rigore) e Di Pasquale

La partita di Arezzo ha portato in dote al Pescara la prima vittoria del 2024 e il primo successo del girone di ritorno, ma anche l'infortunio al ginocchio di Vergani (ne avrà per più di un mese, scongiurato comunque il peggio) e un'ammenda al club di 1.200 euro "per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica", si legge nel provvedimento, "consistiti nell’aver lanciato: 1. al 31° minuto del primo tempo, n. 5 fumogeni e n. 1 petardo nel recinto di gioco; 2. al 35° minuto del primo tempo, n. 1 petardo nel recinto di gioco". 

Tuttavia a far più notizia è la punizione riservata dal Giudice Sportivo di Lega Pro, Dott. Stefano Palazzi, ai padroni di casa per uno striscione esposto dai tifosi toscani. Il testo incriminato recitava: “Gente di mare che se ne va… Il luna park cambia città?”. (come da foto a corredo, dei colleghi di Arezzo Notizie). Nel comunicato ufficiale del giudice sportivo N. 135/DIV del 23 Gennaio 2024, infatti, diramato da Palazzi nella circostanza assistito da Silvia Zabaldi e dal Rappresentante dell'A.I.A. Sig. Marco Ravaglioli, si ha ufficialità di una sanzione di euro 500 al club "per avere, i propri sostenitori, esposto al 40° minuto circa del primo tempo, per tre minuti circa, uno striscione (delle dimensioni di circa 10 metri) riportante una frase denigratoria nei confronti della Città della Squadra ospitata".

Il totale delle ammende stagionali inflitte al club toscano sale così a 3.750 euro. In precedenza le sanzioni erano arrivate in Arezzo-Cararrese (200 euro per cori offensivi verso le forze dell’ordine); Arezzo-Cesena (250 euro per lancio di una torcia in campo); Ancona-Arezzo (mille euro per lancio di un petardo); Arezzo-Pineto (200 euro per cori oltraggiosi verso le istituzioni calcistiche); Fermana-Arezzo (100 euro per ritardo inizio partita di un minuto); Arezzo-Perugia (700 euro per lancio di sei fumogeni e un petardo); Carrarese-Arezzo (800 euro per lancio di un petardo)..

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscione denigratorio verso la città di Pescara, punito l'Arezzo

IlPescara è in caricamento