Politica

L'assessore alla Pubblica Istruzione Santilli: "Nessun nuovo caso mense a Pescara, attivati tutti i controlli"

Il padre del bimbo di 3 anni, ha infatti presentato regolare denuncia ai carabinieri forestali che adesso apriranno un'indagine per accertare i fatti

«Non esiste nessun nuovo caso mense scolastiche a Pescara».
Parla in modo chiaro e netto l'assessore alla Pubblica Istruzione del Comune adriatico per smorzare sul nascere le polemiche relative alla denuncia di un padre che ritiene che la grave reazione allergica subita dal figlio sia dovuta al fatto che il piccolo abbia mangiato un budino nella mensa della scuola dell'Infanzia.

Bimbo di 3 anni finisce in ospedale per una reazione allergica, il padre denuncia la mensa scolastica

Il padre del bimbo di 3 anni, ha infatti presentato regolare denuncia ai carabinieri forestali che adesso apriranno un'indagine per accertare i fatti. 

Questo quanto fa sapere l'assessore Santilli che tranquilizza escludendo con forza un nuovo caso mense come accaduto nel recente passato:

«Siamo stati avvisati solo ieri di questa situazione e stiamo già attivando tutti i controlli che devono essere fatti. Abbiamo parlato anche con la dirigente scolastica che farà altri controlli in maniera autonoma. Anche la Serenissima sta eseguendo le proprie verifiche per appurare quanto sarebbe accaduto. Il genitore del bambino è andato insieme a un rappresentante del comitato Genitori a presentare denuncia ai carabinieri forestali. Tengo a precisare in maniera chiara e netta che non si può parlare di un nuovo caso mense scolastiche a Pescara perché non esiste alcun caso. Sono 4200 gli iscritti al servizio mensa e solo 2 bambini del piano T continuano a portare il pasto da casa. Tutti gli altri stanno regolarmente consumando i pasti somministrati». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore alla Pubblica Istruzione Santilli: "Nessun nuovo caso mense a Pescara, attivati tutti i controlli"

IlPescara è in caricamento