rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cultura

A Nicola D’Angelo menzione d’onore per la poesia “Ritorna figlio mio” in occasione del premio letterario Luca Romano 2024

Il Presidente del premio, il professor Massimo Pasqualone, ha definito l'opera in concorso un'emozione unica attraverso la parola poetica

Domenica 3 marzo si è svolta a Chieti la cerimonia di premiazione del premio letterario internazionale Luca Romano 2024 all’interno del museo d’arte Costantino Barbella.

Tanti gli artisti del campo letterario presenti. La commissione esaminatrice, presieduta dalla professoressa Eugenia Tabellione, ha assegnato al luogotenente carica speciale dei carabinieri Nicola D’Angelo una menzione d’onore per la sua poesia intitolata “Ritorna figlio mio”.

Nicola D’Angelo è nato a Penne ma è residente a Civitella Casanova. Presta servizio alla stazione dei carabinieri di Barisciano, nell’Aquilano, ed è un poeta affermato.

Leggi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Ha dedicato la sua opera all'uomo perseguitato, con la seguente motivazione: "uomo perseguitato, per la tua libertà e per le tue idee, nella tua solitudine che gela, dalle vendette cospirate, creato nemico personale per distruggere la tua fiducia e l'onore meritati: la tua forza incrollabile è nella fede del tuo Dio." 

Il presidente del premio, il professor Massimo Pasqualone, ha definito l'opera in concorso un'emozione unica attraverso la parola poetica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Nicola D’Angelo menzione d’onore per la poesia “Ritorna figlio mio” in occasione del premio letterario Luca Romano 2024

IlPescara è in caricamento