rotate-mobile
Cronaca

Taglio alberi, nuovo attacco degli ambientalisti: "Il sindaco ci ha preso in giro"

Gli ambientalisti del Coordinamento Salviamo gli Alberi tornano ad attaccare l'amministrazione comunale, dopo il mancato sopralluogo in via del Santuario promesso poche ore prima dal sindaco Alessandrini

Ancora critiche e duri attacchi da parte degli ambientalisti che da settimane si battono contro il taglio degli alberi in città, all'amministrazione Alessandrini.

Ieri mattina c'era stata la sospensione del consiglio comunale dopo il sit in di protesta davanti e all'interno del Comune con il primo cittadino che aveva ascoltato le ragioni dei presenti ed aveva promesso un sopralluogo sul posto per valutare alla presenza degli ambientalisti lo stato degli altri alberi ancora da tagliare.

Nel pomeriggio, però, secondo il Comitato le cose sarebbero andate diversamente: "Ci hanno convocato con 20 minuti di preavviso su via Scarfoglio per non esporsi al contraddittorio sugli errori evidentissimi a Via del Santuario (e, aggiungiamo, in via Colledimezzo, dove hanno tagliato due alberi non segnati come D sulla relazione e dove ci sono situazioni palesemente inesatte e non spiegabili neanche con errori materiali: su questo punto ci torneremo con calma). Ci siamo presentati lo stesso chiedendo di andare a Via del Santuario e a via Colledimezzo ma era chiaro l'intento dilatorio." hanno dichiarato gli attivisti, aggiungendo che non era accettabile effettuare le prove strumentali sui pochi alberi rimasti mentre tutti gli altri alberi venivano abbattuti.

"Perde la Natura, pere la Democrazia e perde la città per la totale refrattarietà di questa amministrazione alle scelte operate dagli altri comuni italiani"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio alberi, nuovo attacco degli ambientalisti: "Il sindaco ci ha preso in giro"

IlPescara è in caricamento