rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Inchiesta Ato, rinvio a giudizio per D'Ambrosio & Co.

Il Gup Santandrea ha rinviato a giudizio Giorgio D'Ambrosio, sindaco di Pianella ed ex presidente Ato, e gli altri imputati nell'ambito dell'inchiesta sul cosiddetto "Partito dell'acqua"

Sono stati rinviati a giudizio dal Gup Santandrea Giorgio D'Ambrosio, sindaco di Pianella ed ex presidente Ato, e gli altri imputati dell'inchiesta del cosiddetto "Partito dell'acqua" riguardante la gestione dell'ente pubblico e i presunti abusi ed episodi di corruzione avvenuti fra il 2003 e il 2007.

Assolta invece Silvia Robusto, dipendente Aca.

A giudizio anche l'ex sindaco di Montesilvano Cordoma, l'ex sindaco di Francavilla Angelucci, Vincenzo Di Giamberardino, ex dipendente Ato; Fabio Ferrante, dipendente Ato; Franco Feliciani, ex componente del cda Ato; Gabriele Pasqualone, ex componente cda Ato; i dirigenti Ato Nino Pagano e Alessandro Antonacci; Sergio Franci ex consulente, Ercole Cauti imprenditore; il professore Luigi Panzone dell'Università D'Annunzio.

Condannato ad un anno di reclusione con interdizione dai pubblici uffici per un anno Fabrizio Berardini, attuale Segretario Generale della Provincia di Pescara.

L'associazione Codici ha espresso soddisfazione per la decisione del giudice, considerando che nel processo sarà parte civile, ed ha chiesto a Testa di rimuovere dall'incarico Berardini.

L'accusa per gli imputati è di peculato, corruzione, abuso d'ufficio, falsita' materiale commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici, falsita' ideologica, distruzione di documenti, truffa ai danni dello Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Ato, rinvio a giudizio per D'Ambrosio & Co.

IlPescara è in caricamento