rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Calcio

Vis Pesaro - Pescara 4-0, altra notte da incubo: cronaca, tabellino e voti

Il Pescara, senza Zeman e con Bucaro in panchina, veniva da 2 sconfitte consecutive. Ha trovato la terza al Benelli

Terza sconfitta di fila per un Pescara sempre più allo sbando. Urge cambiare rotta se anche la Vis Pesaro rifila 4 gol ai biancazzurri senza incassarne nessuno. Al Benelli è finita 4-0 un'altra serata da incubo per il Delfino, che soo a risultato già acquisitio dai rossiniani ha dato flebili segnali di risveglio e di vita. 

Non aveva mai perso a Pesaro il Pescara nei 4 precedenti riportati dagli annali. Nelle due partite odierne che interessavano il Pescara in chiave terzo posto, 2-2 per la Carraese ad Ancona e sconfitta per 1-0 di rigore per il Perugia in casa della Torres.

Avvio di partita con ritmi alti, con entrambe le squadra aggressive e concentrate nei duelli specialmente in mediana. Cangiano e Cuppone hanno provato subito a far male, invano, come il rossiniano Mamona che ha chiamato da posizione defilata Plizzari all'intervento dopo pochissimi giri di orologio. Plizzari e Neri sono costretti spesso ad uscire dalla propria area per bloccare le imbucate avversarie e liberare, all'interno di un avvio dove vincono i duelli aspri e le imprecisioni. Tanta aggressività, ma poca qualità nei primi 20 minuti di gioco. Bene Squizzato in fase di interdizione, meno in quella di costruzione. Il Pescara patisce come di consueto dagli sviluppi da palla inattiva, ma stavolta senza pagare dazio. Serve una scintilla per infiammare la partita e la trova l'ex Pucciarelli, con una giocata d'autore (dribbling in area con Pellacani e Squizzato impotenti e destro imparabile) per sbloccare il risultato. La prodezza vale l'1-0 rossiniano, a mortificare un Pescara volitivo ma del tutto spuntato. Ti aspetti subito la reazione pescarese ed invece sono stati i padroni di casa a gestire tempi e modi del finale di tempo, trovando il raddoppio con Karlsson dagli sviluppi di un corner. In mischia, l'islandese ha griffato il suo nono gol stagionale che vale il 2-0 (il tris di Mamona annullato al 41' per fuorigioco). Ancora una volta gli sviluppi da palla inattiva si sono rivelati letali per i biancazzurri (stasera in completo nero da trasferta).

Nell'intervallo Bucaro ha stravolto la squadra, inserendo Franchini, Dagasso e Sasanelli per Moruzzi, Squizzato e De Marco. Il trsi pesarese arriva subito, sull'asse Mamona-Karlsson con l'islandese a griffare il suo decimo gol stagionale. E il Pescara? Ci prova prima con Meazzi, poi Dagasso centra la traversa ma il 3-0 dopo appena 3 minuti da inizio ripresa è un macigno gigantesco. C'è spazio anche per Milani che rileva Moruzzi, a risulttao compromesso anche se la storia del calcio insegna che non bisogna mai dire mai. E al 56' c'è ancora tanto tempo per provare a raddrizzare l'ennesima serata da incubo. Pescara nemmeno fortunato, però: su ottima iniziativa di Floriani Mussolini al 61' Cangiano ha centrato il secondo legno di serata. Troppo tardivo il risveglio del Pescara, insomma, contro una Vis non irresistibile ma terribilmente cinica e concreta. Solo Pescara in campo ma a risultato ampiamente acquisito dai rossiniano che prima di stasera avevano segnato 27 reti e che ora ha messo dentro 3 palloni in una volta sola. Al 72' Bucaro disegna un Pescara a trazione ultraoffensiva con Capone per Meazzi. Ma è tardi ormai. E al 75' la Vis cala il poker grazie a Da Pozzo, con un facile tap-in su respinta corta di Plizzari che aveva respinto un tiro di Rossetti. E' notte fonda per il Pescara, al terzo ko di fila. Il finale di tempo non riserva altri gol (paratona di Neri su Mesik) e una tristissima serata va in archivio con un pesante 4-0. 10 i gol subiti nelle ultime 3 partite, uno solo quello fatto. Bastano questi numeri a certificare una crisi netta e chiara.

Il tabellino

Vis Pesaro - Pescara 4-0

VIS PESARO (4-3-2-1): F. Neri 6,5; Mattioli 6, Tonucci 6 (69' Rossoni 6), Zagnoni 6, G.M. Neri 6; Iervolino 6, (88' Kemayou, sv) Mamona 7 (72' Da Pozzo 6,5), Rossetti 6; Di Paola 6,5, Pucciarelli 7 (88' Gulli sv); Karlsson 7,5 (69 Molina 6). A disp. Polverino, Mariani, Ceccacci, Peixoto, Pecile, Loru, Valdifiori, Nicastro, Nina, Obi. All. Banchieri 7

PESCARA (4-3-3): Plizzari 5,5; Floriani Mussolini 6, Pellacani 5, Mesik 5,5, Moruzzi 5 (56' Milani); De Marco 5 (46' Franchini 6), Squizzato 5 (46' Dagasso 6,5), Meazzi 6 (72' Capone sv); Masala 5,5, Cuppone 5 (46' Sasanelli), Cangiano 6. A disp. Gasparini, Zandri, Di Pasquale, Staver, Pierno, Tunjov. All Bucaro 5

Arbitro: Giuseppe Vingo di Pisa 6

Reti: 28' Pucciarelli (V), 38' e 48' Karlsson (V), 75' Da Pozzo (V)

Note: ammoniti Tonucci, Zagnoni, Rossetti (V), De Marco (P)

Recuperi 1'pt e 3'st

Osservato un minuto di silenzio per le vittime del crollo del cantiere di Firenze

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vis Pesaro - Pescara 4-0, altra notte da incubo: cronaca, tabellino e voti

IlPescara è in caricamento