rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Calcio

Vis Pesaro-Pescara: la cronaca live della partita [DIRETTA]

Calcio di inizio alle ore 20:45. Seguite il match con la nostra diretta testuale, aggiornamenti in tempo reale!

Il Pescara, senza Zeman in panchina dato che domani si opera, si accosta alla partita dopo 2 ko di fila (Gubbio e Spal) in casa della Vis Pesaro, squadra specialista in pareggi: ben 14 quelli dei rossiniani in campionato, a rendere la formazione di casa quella che tra le 60 di tutta la C ne ha collezionati di più. La squadra di Banchieri è in un buono stato di forma ed è assai regolare nel rendimento, vince poco ma perde anche poco; il Delfino invece è sempre altalenante. Nelle prime 7 gare del girone di ritorno, 4 sconfitte intervallate da 3 vittorie nel cuore della striscia. Il fischio di inizio del match è alle ore 20:45. Queste le liste ufficiali diramate per il calcio di inizio: 

VIS PESARO (4-3-2-1): F. Neri; Mattioli, Tonucci, Zagnoni, G.M. Neri; Iervolino, Mamona, Rossetti; Di Paola, Pucciarelli. Karlsson. A disp. Polverino, Mariani, Ceccacci, Rossoni, Peixoto, Pecile, Da Pozzo, Gulli, Loru, Kemayou, Valdifiori, Molina, Nicastro, Nina, Obi. All. Banchieri

PESCARA (4-3-3): Plizzari; Floriani Mussolini, Pellacani, Mesik, Moruzzi; De Marco, Squizzato, Meazzi; Masala, Cuppone, Cangiano. A disp. Gasparini, Zandri, Di Pasquale, Staver, Pierno, Milani, Dagasso, Tunjov, Capone, Franchini, Sasanelli. All Bucaro

Direzione affidata a Giuseppe Vingo della sezione di Pisa, al secondo anno di C e alla rima volta col Delfino. Gli assistenti saranno  Giacomo Monaco della sezione di Termoli e Vittorio Consonni della sezione di Treviglio, il Quarto ufficiale  Andrea Giordani della sezione di Aprilia

Nelle gare del primo pomeriggio che interessavano il Delfino, è termina 2-2 la sfida tra Ancona e Carrarese. Dopo un inizio di primo tempo scoppiettante, con ben tre reti nei primi diciotto minuti, i padroni di casa agguantano il pareggio al 90+4′ con il quarto gol stagionale di Saco e trovano il terzo risultato utile consecutivo, che li allontana dalla zona playout. Gli ospiti, invece, devono arrendersi dopo quattro successi di fila ed escono dalle Marche con un solo punto a rallentare la corsa al terzo posto. Nell'altra partita monitorata, la Torres è riuscita ad imporsi contro il Perugia grazie al rigore trasformato da Diakitè.

La cronaca live - PRIMO TEMPO Dopo il minuto di raccoglimento per le vittime sul lavoro nell'ultimo tragico episodio di cronaca sul lavoro in Toscana, prima palla del match per il Delfino, stasera in tenuta completamente nera. Cangiano prima e Cuppone poi ci provano in avvio, nulla di fatto però. Risponde mamona con un tentativo da posizione defilata che costringe Plizzari al corner (poi senza esiti). Al minuto 8 ci prova Masala, il tiro è troppo strozzato. Sul ribaltamento di fronte Plizzari deve uscire fuori dalla sua area per evitare che Mamona si involi verso la porta. Dalla aprte opposta azione fotocopia con F.Neri ad uscire per evitare guai su Cuppone. Primo ammonito di serata Tonucci, che era diffidato, per brutto fallo di Cangiano (14'). Al 17' imbucata per Mamona che però incespica sul pallone proprio davanti a Plizzari e grazia così l'estremo pescarese. Gara bloccata, al 25' i portieri sono stati sostanzialmente inoperosi. Al 28' una super giocata di Pucciarelli, che non esulta, sblocca la partita: dribbling in area tra Pellacani e Squizzato e destro imparabile per Plizzari. 1-0 per la Vis Pesaro. Al 33' uscita di pugni di Plizzari ad evitare guai. Il raddoppio arriva dagli sviluppi di un corner al 38' con Karlsson. 2-0 pro Vis e Pescara mortificato oltremodo dal punteggio. Strada in salita.Al  41' annullato il tris rossiniano di Mamona per fuorigioco. Dopo un solo minuto di recupero, squadre negli spogliatoi. 

SECONDO TEMPO - Nell'intervallo Bucaro ha stravolto la squadra, inserendo Franchini, Dagasso e Sasanelli per Cuppone, Squizzato e De Marco ma alla prima azione il Pescara cade ancora. Contropiede letale di Mamona e per Karlsson è un gioco da ragazzi fare il 3-0. Buoi pesto in casa Delfino. 50' ci prova Meazzi, vero primo tiro. Che non va. Un minuto dopo Dagasso centra la traversa con un tiro al volo che avrebbe meritato altra sorte. Al 54' Neri strepitoso su Dagasso. Al 56' scocca il minuto di Milani che rileva Moruzzi. 61', palo di Cangiano dopo ottima iniziativa di Floriani Mussolini. Lo stesso terzino al 64' chiede il rigore per una trattenuta, per l'arbitro Vingo da Pisa non ci sono gli estremi per la massima punizione. Vis ora alle corde, ma il cronometro è un suo alleato. Al 68' Cangiano impegna di nuovo Neri da fuori area. Al 69' esce il mattatore di serata Karlsson. Al 72' Bucaro disegna un Pescara a trazione ultraoffensiva con Capone per Meazzi. Al 75' la Vis cala il poker grazie a Da Pozzo, con un facile tap-in su respinta corta di Plizzari che aveva respinto un tiro di Rossetti. Partita chiusa, in pratica. 85': Masala getta alle ortiche la chance del gol della badiera. Nel recuero, da 3 minuti, suoper parata di Neri su Mesik a far caklare definitivamente il sipario sul match. Finische 4-0 per la Vis. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vis Pesaro-Pescara: la cronaca live della partita [DIRETTA]

IlPescara è in caricamento