Politica

Pescara, tagli treni: il sindaco chiede un incontro con le Ferrovie

Il sindaco di Pescara Mascia torna sulla questione dei tagli ai treni a Pescara, sottolineando come sia necessario un passo indietro da parte delle Ferrovie. Mascia è pronto anche subito ad un incontro

Il sindaco di Pescara Mascia torna sulla questione dei tagli ai treni a Pescara, sottolineando come sia necessario un passo indietro da parte delle Ferrovie.

Il primo cittadino pescarese si dice pronto ad un incontro immediato con i vertici delle Ferrovie, anche a cavallo fra Natale e Capodanno, per riaprire il dialogo ed evitare che i cittadini, i turisti e l'intera economia venga messa in ginocchio da queste scelte.

Mascia ha ricordato che dall'11 dicembre le corse notturne sono state soppresse e che sono aumentati i costi per i biglietti diurni, con l'impossibilità di raggiungere Milano, Bologna in notturna ed il sud italia non prima dell'ora di pranzo.

"Si tenga conto, inoltre del fatto che Pescara è ormai un vitalissimo Centro economico, turistico e culturale, meta giornaliera di decine di migliaia di lavoratori, studenti e utenti del fiorente settore terziario, collegata in maniera ottimale, dal punto di vista autostradale e aereo e non può permettersi, oggi di veder deprimere le proprie ambizioni e il proprio sviluppo a causa del servizio ferroviario, con una contrazione delle linee e con l’esclusione dall’alta velocità" scrive Mascia nella nota indirizzata alle Ferrovie, che ribadisce la volontà di un'incontro urgente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, tagli treni: il sindaco chiede un incontro con le Ferrovie

IlPescara è in caricamento