menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, Stadio del Mare: polemiche e dibattiti in Comune

La realizzazione del nuovo Stadio Del Mare sulla spiaggia davanti a Piazza Primo Maggio ha suscitato le reazioni e critiche dell'opposizione, alle quali ha replicato l'amministrazione comunale

La realizzazione del nuovo Stadio Del Mare sulla spiaggia davanti a Piazza Primo Maggio ha suscitato le reazioni e critiche dell'opposizione, alle quali ha replicato l'amministrazione comunale.

PD Ad innescare la polemica è stato il PD, che nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta proprio nei pressi del cantiere, ha sollevato diversi dubbi annunciando la presentazione di un'interrogazione comunale urgente.

Il capogruppo Pd, Di Pietrantonio, ha sottolineato come già sia pronta e a disposizione l'Arena del Mare nei pressi della Madonnina, parlando di uno spreco di denaro inutile per la realizzazione dello Stadio del Mare, costato 260 mila euro. " Ma soprattutto, la colata di cemento prevista sulla spiaggia è in contrasto con il Piano Demaniale in vigore a Pescara" ha aggiunto Di Pietrantonio, che ha chiesto con il PD la sospensione dei lavori

COMUNE Il vicesindaco di Pescara, Berardino Fiorilli, commentando la conferenza stampa indetta dal centro-sinistra sullo Stadio del Mare ha affermato che ''le forze di opposizione del centro-sinistra non comprendono l’importanza di quella struttura per la città e stanno tentando di giocare ogni carta pur di bloccare quella che è destinata a divenire la struttura simbolo della stagione estiva 2011 per Pescara”.

Fiorilli ha approfittato dell'occasione per ribadire che il progetto approvato dalla giunta di centro-destra non prevede che sia effettuata alcuna colata di cemento, né che siano realizzate strutture impattanti sulla spiaggia libera di piazza Primo Maggio a Pescara. La realizzazione dello Stadio del Mare non prevede la costruzione di strutture fisse, ma soltanto di opere rimovibili, compresi i servizi igienici che, resteranno a disposizione dei cittadini tutto l’anno e non ostacoleranno in alcun modo la visuale del mare.

Lo Stadio del Mare - assicura il vicesindaco di Pescara - rispetterà il Piano demaniale comunale e le strutture non saranno fisse e in alcun modo impattanti. ''A sollevare l’allarme del centro-sinistra, che sta monitorando ogni giorno lo svolgimento del cantiere, è stato, nel pomeriggio di ieri, il posizionamento di reti a terra nell’area destinata a ospitare i servizi igienici, un mero errore subito attenzionato dal dirigente che ha ordinato all’impresa l'immediata rimozione di quanto posizionato'' ha precisato Fiorilli.

DEL VECCHIO Il consigliere comunale PD Del Vecchio successivamente è tornato sulla vicenda, aggiungendo che lo Stadio del Mare è in fase di costruzione senza aver avuto il parere e l'autorizzazione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici. "Un parere vincolante ai fini del procedimento, come espressamente prevede il Codice normativo di riferimento, che la Giunta Comunale ha ritenuto di non tenerne conto e che, invece, contiene precise condizioni che risultavano e risultano tutt’ora insuperabili".

FIORILLI ANTONELLI Gli assessori Fiorilli ed Antonelli hanno replicato anche a queste dichiarazioni di Del Vecchio, sottolineando come il parere positivo della Soprintendenza sia arrivato addirittura ail 17 dicembre 2010. Gli assessori hanno anche aggiunto che c'è sempre stata la chiara volontà dell'amministrazione di voler lasciare libera la visuale del mare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Attualità

Prenotazioni vaccini per la fascia 50-59 anni al via, ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento