Politica

Fondi per il Porto, Mascia incontra la marineria e scrive a Monti

Il sindaco Mascia ha incontrato ieri la marineria di Pescara, preoccupata per la crisi di Governo e per la possibilità che saltino i fondi per il porto. "Scriverò a Monti"

Il sindaco Mascia non intende lasciare sola la marineria, fortemente preoccupata dalla crisi di Governo che potrebbe impedire l'approvazione del decreto Sviluppo, nel quale sono contenuti i 12 milioni di euro destinati al porto ed alla marineria.

Il decreto è già stato approvato dal Senato, ed ora manca il sì della Camera.

Mascia ha fatto sapere che scriverà una nota al Presidente Monti, ai Ministri Clini e Passare e al Presidente della Camera Fini, oltre che a tutti i parlamentari abruzzesi per chiedere l'approvazione del decreto e lo stanziamento effettivo dei fondi.

 “E’ vero che gli ultimi avvenimenti romani ci hanno di nuovo gettato in un insostenibile clima di incertezza e nebulosità che lascia con il fiato sospeso non solo la marineria, ma anche le stesse Istituzioni locali: appena venerdì scorso avevamo espresso la nostra soddisfazione a fronte dell’approvazione del maxi-emendamento al Senato, un provvedimento bipartisan, con il quale si erano individuate quelle risorse vitali per Pescara, emendamento poi passato alla Camera dove comunque l’approvazione era scontata. Ora c’è stata un’evoluzione della vicenda che continueremo a seguire con attenzione, ma cercando di avere voce in capitolo. " ha detto Mascia, che comprende i timori della marineria, che spera di uscire dal baratro in cui è finito lo scalo pescarese ed i suoi lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi per il Porto, Mascia incontra la marineria e scrive a Monti

IlPescara è in caricamento