rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

700 milioni dal Pnrr per gli impianti sportivi, Vacca: “L’Abruzzo non perda questa occasione”

Il parlamentare pensa ad esempio "a un centro sportivo strategico come le Naiadi, che ha un disperato bisogno di risorse per essere ammodernato e adeguato ai nuovi standard energetici e ambientali, e in generale rilanciato"

Il deputato pescarese del Movimento 5 Stelle Gianluca Vacca fa sapere che ieri è stata ascoltata in audizione la sottosegretaria alla presidenza del consiglio con delega allo sport, Valentina Vezzali, riguardo ai piani di attuazione del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) di cui lo stesso Vacca è relatore in commissione cultura e istruzione. “Per lo sport - spiega in una nota il parlamentare pentastellato - il Pnrr prevede, nello specifico, circa 700 milioni di euro da destinare all’impiantistica sportiva. Di questi, 350 milioni sono destinati a nuovi impianti, 188 milioni per la rigenerazione di impianti esistenti e 162 milioni per interventi particolarmente rilevanti per le federazioni sportive. Possono presentare i progetti i comuni sopra i 50mila abitanti e tutti i capoluoghi di provincia”.

Secondo Vacca si tratta di una preziosa opportunità anche per l'Abruzzo, da prendere al volo: “Siamo davanti a un'occasione unica per le strutture sportive già esistenti della nostra regione. Penso ad esempio a un centro sportivo strategico come le Naiadi, che ha un disperato bisogno di risorse per essere ammodernato e adeguato ai nuovi standard energetici e ambientali, e in generale rilanciato. Ma anche per presentare progetti di nuovi impianti in quei territori che soffrono l’assenza di strutture adeguate. A fine marzo dovrebbero essere pubblicate le manifestazioni d’interesse per la presentazione dei progetti da parte dei Comuni, anche per strutture di altri enti pubblici: è il caso sempre delle Naiadi, di proprietà della Regione. Mi auguro che le amministrazioni comunali, con l'ausilio della Regione Abruzzo, non perdano questa opportunità e presentino progetti adeguati in grado di intercettare il maggior quantitativo di risorse del Pnrr, integrando eventualmente la richiesta di risorse con quelle disponibili grazie all’Istituto di Credito Sportivo”, conclude infine il deputato Vacca.

Per quanto riguarda lo stato di attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza sono stati audìti anche il ministro delle infrastrutture Enrico Giovannini (commissione trasporti), il ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao (commissioni riunite attività produttive Camera e industria Senato) e il ministro dell’economia Daniele Franco (commissioni riunite bilancio, finanze e politiche Ue di Camera e Senato).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

700 milioni dal Pnrr per gli impianti sportivi, Vacca: “L’Abruzzo non perda questa occasione”

IlPescara è in caricamento