Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica Castellamare / Via Renato Berardinucci

Blocco Studentesco "cambia" nome ad una strada di Pescara intitolata ad un partigiano

Il movimento politico ha simbolicamente posizionato dei fogli con i nuovi nomi sulle targhe di alcune vie in diverse città d'Italia

Un foglio per coprire la targa di via Renato Berardinucci, a Pescara, che diventa provocatoriamente via Ezra Pound. Blocco Studentesco, movimento giovanile di Casapound, ha messo in atto nella notte la simbolica protesta in diverse strade e piazze d'Italia.

Il movimento attacca le istituzioni per i criteri d'assegnazione delle intitolazioni delle vie che, secondo Blocco Studentesco, sarebbero totalmente arbitrari sottolineando come l'obiettivo della provocazione non è quello di distruggere ma di dare nuove voci alle città annoiate:

Le nostre vie sono inni alla gioia, al saper vivere, alla pazzia e all'eros, le  nostre piazze esempi di politicamente scorretto in questo tempo di neo-bigottismo sanitario. Ci dispiace per chi si sentirà offeso dal nuovo nome che abbiamo scelto per la sua via di casa: il nostro scopo non è quello di distruggere, ma di dare nuove voci alle nostre città annoiate

Un'azione che porta in sé la provocazione di chi è stufo di modelli e nomi antiquati, ridondanti, buoni solo a perseguitare gli studenti alle interrogazioni, e la volontà di chi vuole costruire l'Italia di domani con nuove pietre. Abbiamo scelto nomi forti, in tutti i sensi, nomi che ci piacciono. Punto e basta, senza doppi sensi o ipocrisie ideologiche.

Il movimento conclude aggiungendo che le nuove generazioni hanno bisogno di visionari, sognatori, eroi e canaglie, una realtà diversa da quella proposta dai dpcm del Governo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blocco Studentesco "cambia" nome ad una strada di Pescara intitolata ad un partigiano

IlPescara è in caricamento