menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vittorio Sgarbi in visita all’Abbazia di Santa Maria Arabona

Vittorio Sgarbi in visita all’Abbazia di Santa Maria Arabona

Sgarbi a Manoppello, il sindaco lo invita a rivedere la sua posizione sul Volto Santo

Il critico d’arte è stato ieri in paese per ragionare sui temi della bellezza e dell’identità dei luoghi all’interno della rassegna "Accendiamo il Medioevo". Prima ha visitato l’Abbazia di Santa Maria Arabona, poi è stato nella Basilica per ammirare la reliquia del Sacro Volto 

Sgarbi a Manoppello, il sindaco lo invita a rivedere la sua posizione sul Volto Santo. Il critico d’arte è stato ieri in paese per ragionare sui temi della bellezza e dell’identità dei luoghi all’interno della rassegna "Accendiamo il Medioevo". Prima ha visitato l’Abbazia di Santa Maria Arabona, poi è stato nella Basilica per ammirare la reliquia del Sacro Volto e il piccolo museo.

La giornata si è poi conclusa in piazza Garibaldi, dove Sgarbi è intervenuto in serata sul tema “Manoppello e il suo Patrimonio Culturale”. Il sindaco Giorgio De Luca ha però voluto fare alcune precisazioni su quanto detto dal critico durante l'incontro pubblico:

“Mi permetto di disapprovare, come già peraltro manifestato a voce, quanto detto pubblicamente dal professore, in particolare su ciò riguarda la sua personale ricostruzione della storia del Volto Santo di Manoppello. Un racconto, quello del professor Sgarbi, a mio avviso un po' frettoloso, che tiene conto solo della voce dei pochissimi detrattori della nostra amata reliquia, e che forse meriterebbe un approfondimento delle fonti”.

De Luca ha poi aggiunto: "La diversità e le opinioni si rispettano, ma certo è che non si possono negare fatti storici attestati. Mi riferisco in particolare al suo racconto delle vicende che hanno portato nel 1506 il Sacro Velo nella nostra città, arrivato per mano di un pellegrino e consegnato al fisico Giacomo Antonio Leonelli. L’invito al professore è a tornare presto a trovarci per discutere insieme su quella che non solo per noi manoppellesi e per tantissimi fedeli nel mondo, ma anche per tantissimi studiosi e ricercatori internazionali, è una delle più note reliquie della cristianità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento