rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cultura Caramanico terme

Caramanico Terme rinasce in un ambizioso progetto di comunità

Amministrazione, cittadini e aziende insieme per rilanciare il borgo tra terme, accademia delle arti e residenze d'artista, con un'occhio di riguardo ad anziani e novità tecnologiche

Tutta una comunità a lavoro per rilanciare Caramnico Terme e farne una vera opera d'arte. Facendo proprio il pensiero di Gabriele d'Annunzio “bisogna fare della propria vita come si fa un'opera d'arte”, l'amministrazione comunale riunisce cittadini e realtà del territorio per la realizzazione di un Piano di sviluppo strategico che sia d'esempio su come, pubblico e privato, possano insieme raggiungere obiettivi importanti.
Non solo ristrutturazione e riqualificazione, l'obiettivo, ma una vera e propria rinascita che faccia leva sul sentimento di appartenenza rendendo tutti orgogliosi del proprio patrimonio storico, artistico, culturale e naturalistico per valorizzare il quale saranno investiti 20 milioni di euro.

Una vera e propria co-progettazione che offra sbocchi lavorativi ai residenti e in particolare ai giovani troppo spesso costretti ad andar via perché di opportunità non ce ne sono. Benessere e termalismo sono al centro del piano si sviluppo cui si lavora puntando su tecnologia, sostenibilità e innovazione così da stimolare investimenti da e sul territorio, ma anche una scuola e un'accademia delle arti, dei mestieri e della cultura, un albergo diffuso, le residente d'artista, i centri di ricerca, i campus universitari oltre alle residente per gli anziani e i soggetti fragili e nuovi spazi dedicati alle famiglie, ai lavoratori in smart working e ai nomadi digitali. Insomma un progetto di rilancio decisamente ambizioso su cui tutti, fa sapere l'amministrazione, stanno lavorando da settimane senza sosta avviando tavoli su turismo, occupazione, sostenibilità, economia locale e socio-culturale. Quando un borgo rinasce rimette in movimento tutte le attività, valorizzando le risorse indigene e portandone dentro di nuove per promuovere il territorio, creare posti di lavoro, rendere il luogo attraente e farcito con arte e cultura. “Il 2022 si è aperto con questa sfida che sta incontrando grande collaborazione da parte della nostra comunità”, dichiara il sindaco Luigi De Acetis che, per far comprendere l'idea comunitaria che c'è dietro il progetto si affida ad Henri Ford: “il meglio che possiamo fare è cogliere le opportunità, calcolare i rischi connessi, stimare la nostra abilità di gestirli e fare i nostri progetti con fiducia.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caramanico Terme rinasce in un ambizioso progetto di comunità

IlPescara è in caricamento