rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità

Vinitaly, assegnato all'imprenditore pescarese Riccardo Iacobone il premio "Angelo Betti"

Titolare della Tenuta Rosarubra d Pietranico, ha ottenuto il riconoscimento di "Benemerenza della viticoltura italiana" in quanto, si legge nella motivazione, "imprenditore illuminato" che alla qualità ha accompagnato una costante crescita riuscendo a conquistare grandi mercati a cominciare da quello cinese. Il premio è stato consegnato alla presenza del ministro Lollobrigida

È stato assegnato all'imprenditore di Pietranico Riccardo Iacobone, titolare della Tenuta Rosarubra, il premio “Angelo Betti”. La cerimonia di consegna si è svolta nel PalaExpo di Veronafiere nell'ambito della 56esima edizione del Vinitaly alla presenza del ministro dell'agricoltura Francesco Lollobrigida e del vicepresidente della giunta regionale Emanuele Imprudente. Nello specifico all'imprenditore pescarese è stato assegnato il riconoscimento di “Benemerito della vitivinicoltura italiana”.

“Riccardo Iacobone – si legge nella motivazione - rappresenta un esempio emblematico di come la passione, la dedizione alla qualità e l’apertura all’innovazione possano convergere nella creazione di progetti straordinari. La proposta di conferire a lui il riconoscimento è motivata dal fatto che si può definire un imprenditore illuminato, tanto che nel 2012 acquista una tenuta agricola a Pietranico, in provincia di Pescara, e crea la cantina Rosarubra, azienda totalmente certificata biologica, biodinamica Demeter e biodiversity friend”.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

“La successiva acquisizione, da parte del gruppo di cui è ceo, dello storico marchio Torri cantine a Torano Nuovo, in provincia di Teramo, apre ad altre fasce di mercato – si legge ancora -. Nel 2020, avvalendosi della sua azienda Micso informatica, una delle più importanti realtà nazionali nel capo delle telecomunicazioni, di cui di cui è tuttora amministratore unico, dà vita a un importante progetto e-commerce che oggi si consolida tra le più grandi piattaforme online di vendita diretta di vino”.

“La nascita di Rosarubra Cina apre le porte del vino al vibrante mercato cinese e asiatico, stabilendo un solido punto di riferimento nella provincia dello Zhejiang; operativa dal 2017, questa società ha da subito creato forti relazioni con istituzioni e pubblico cinese, dando vita, tra le altre cose, a una delle più grandi manifestazioni del vino Italiano in Cina: la fiera denominata QWine. I ritmi di crescita molto elevati portano Rosarubra Cina ad essere oggi – conclude la motivazione con cu è stato assegnato il premio - uno dei primi importatori di vino Italiano in Cina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinitaly, assegnato all'imprenditore pescarese Riccardo Iacobone il premio "Angelo Betti"

IlPescara è in caricamento