rotate-mobile
Politica Pineta Dannunziana / Via Romualdo Pantini

Modifiche alla viabilità per realizzare la segnaletica della nuova via Pantini: entro due settimane l'apertura al traffico

Dal 29 aprile chiude la carreggiata lato monte di strada della Bonifica. Il termine dei lavori è previsto entro il 10 maggio quando dovrebbe esserci il taglio del nastro. Un intervento che rientra nel progetto di revisione della viabilità della zona sud che si completerà con la rotatoria che la collegherà a via Silone, l'abbattimento dello "svincolo a trombetta" e l'accorpamento della pineta

Se non ci saranno problemi soprattutto legati alle condizioni meteorologiche, entro il 10 maggio la nuova viabilità di via Pantini dovrebbe finalmente essere pianamente operativa. Lo stabilisce, specificando che si potrebbe anche assistere a un'apertura anticipata o, in caso di problemi legati al tempo, è immaginabile nei giorni immediatamente successivi, l'ordinanza dirigenziale con cui sono state disposte le modifiche alla viabilità in strada della Bonifica e via Luigi Anelli per consentire di realizzare la segnaletica sull'arteria stradale che proprio di strada della Bonifica prenderà il posto nel collegamento da e verso Francavilla al Mare. Un'ordinanza con cui le modifiche alla viabilità sono stabilite dal 29 aprile ad appunto il 10 maggio.

Si tratta dunque dell'ultimo passaggio prima dell'inaugurazione della nuova viabilità attesa ormai da quasi due anni e cioè da quando l'annuncio dell'apertura del terzo tratto della strada pendolo fu fatto. Un ritardo evidente, ma che in realtà sarebbe stato determinato dalla necessità, aveva avuto modo di spiegare l'assessore comunale al Verde Gianni Santilli, di attendere che i pini della riserva integrale della pineta dannunziana andata quasi completamente distrutta con l'incendio del primo agosto 2021, finissero il loro “lavoro” e cioè rilasciassero le pigne i cui semi avrebbero consentito di far nascere la riserva di domani.

Ora che i pini distrutti sono stati rimossi a seguito di un intervento difeso dall'amministrazione e aspramente criticato dagli ambientalisti a cominciare dall'associazione politico-culturale Radici in Comune, ma anche da Italia Nostra, Gufi, Archeoclub Pescara, Touring club di Pescara e Conalpa che di recente ha chiesto un confronto aperto, si procederà e con la realizzazione della segnaletica e dunque con l'apertura della nuova via Pantini.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Strada che ha già ottenuto il parere positivo al collaudo, sebbene anche in questo caso con il problema “lampioni” salito di recente agli onori delle cronache. Il rilievo è arrivato all'attenzione dall'amministrazione con il problema che risiederebbe nel fatto che sono stati installati al margine del marciapiede e non alla distanza prevista dalla legge per ragioni di sicurezza. Un tema di cui si è interessata la commissione comunale Controllo e garanzia con il presidente Piero Giampietro (Pd) che ha fatto sapere che del caso ora si sta occupando l'avvocatura regionale per fare tutte le verifiche.

Certo è che con il collaudo fatto la strada può essere aperta e che la lunga attesa per la nuova viabilità sarebbe ormai davvero gli sgoccioli. Se quello della segnaletica è l'ultimo passaggio prima del taglio del nastro citato, questo rappresenta anche un ulteriore tassello verso quella che è stata immaginata come la complessiva revisione della viabilità della zona sud di Pescara che prevede l'accorpamento della pineta con la chiusura di via della Bonifica e soprattutto l'abbattimento del cosiddetto svincolo “a trombetta” pure questo annunciato nell'estate 2023 e che ci si aspettava iniziasse nei primi mesi 2024. Intervento nell'ambito del quale rientrano anche i lavori avviati in via Scarfoglio. Nel progetto rientra anche la rotatoria che sarà realizzata all'uscita di via Pantini (direzione sud) e destinata a congiungere la nuova arteria con via Ignazio Silone permettendo, come detto, l'accorpamento della riserva. Rotatoria per la quale è stato previsto un finanziamento nell'aggiornamento al dup (documento unico di programmazione) presentato nell'ultimo consiglio comunale.

Per consentire i lavori di realizzazione della segnaletica sulla nuova via Pantini in vista dell'apertura è stata quindi firmata un'ordinanza dirigenziale da Giuilano Rossi (settore Mobilità) con cui si stabiliscono le modifiche alla viabilità che prevede tra il 29 aprile e il 10 maggio e comunque entro il termine dei lavori nella fascia oraria tra le 7 e le 19:

  • l’istituzione del divieto di transito con chiusura integrale della carreggiata lato monte di strada della Bonifica, nel tratto compreso tra l’ingresso alla nuova viabilità provvisoria di via Romualdo Pantini e la rotatoria con via Luigi Antonelli e via Ignazio Silone, nonché della corsia lato monte di via Luigi Antonelli, nel tratto compreso tra la rotatoria con strada della Bonifica e via Ignazio Silone e l’uscita della nuova viabilità provvisoria di via Romualdo Pantini;
  • il restringimento della carreggiata per consentire le lavorazioni anzi descritte, regolato da due movieri dipendenti della ditta esecutrice delle opere, ove dovuto in caso di necessità e compatibilmente alla conformazione della strada interessata e al tipo di lavorazione da eseguire.

L'ordinanza prevede anche che “l’apertura della nuova viabilità provvisoria di Via Romualdo Pantini nella data presunta del 10 maggio comunque, successivamente alla conclusione dei lavorazioni anzi descritte, significando che tale data potrà essere anche anticipata in caso le stesse dovessero concludersi prima di tale termine”. Questo sempre se, si legge ancora, il tempo non dovesse fare brutti scherzi rallentando gli interventi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modifiche alla viabilità per realizzare la segnaletica della nuova via Pantini: entro due settimane l'apertura al traffico

IlPescara è in caricamento