Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità

Richieste rinvii a giudizio hotel Rigopiano, i familiari delle vittime: "Ci sono anche altri responsabili"

In seguito alla richiesta di 25 rinvii a giudizio, il comitato dei parenti delle 29 vittime dell'hotel esprime soddisfazione, ma auspica che emergano nuove verità

Ieri, mercoledì 6 febbraio, la Procura di Pescara ha formalizzato la richiesta per il rinvio a giudizio di 25 persone nell'ambito dell'inchiesta sulla tragedia dell'hotel Rigopiano a causa della quale persero la vita 29 persone.
Il comitato delle vittime dell'hotel Rigopiano esprime soddisfazione rispetto al lavoro della procura ma l'auspicio che il dibattimento possa portare alla luce nuove verità ed eventuali responsabilità, non emerse. 

Questo il contenuto della nota diffuso dal comitato dei familiari delle vittime:

«La notizia di oggi non può che essere per noi un obiettivo da raggiungere e che ci eravamo prefissati da quel triste giorno; ovvero capire cosa fosse realmente accaduto e cosa non avesse funzionato tanto da causare la morte di 29 persone innocenti. Oggi per noi non è un traguardo o un giorno di festa da ricordare, ma un punto saldo da dove ripartire per arrivare al definitivo processo che sarà lungo e complesso. Ci sentiamo soddisfatti del lavoro della procura e degli inquirenti di cui abbiamo sempre nutrito massimo rispetto e fiducia, auspichiamo altresì che ciò che finora non sia ancora emerso, possa durante l’istituendo processo penale venire definitivamente alla luce nel dibattimento, facendoci magari conoscere anche altri ipotetici responsabili che alla luce delle prove oggi acquisite sono al momento esclusi. Una cosa oggi è certa, con la richiesta di esercizio dell’azione penale da parte della Procura verso questi soggetti, ella ha acclarato un dato incontrovertibile, la totale inaffidabilità ed inadeguatezza a ricoprire ruoli di veritice, decisionali ed istituzionali da parte di questi signori tanto da provocare o meglio ancora non evitare ciò che è accaduto, anzi alcuni di essi come è emerso, hanno finanche tentato di occultare le prove della loro inefficienza e negligenza. Andremo sempre avanti e non ci fermeremo davanti a nulla fino a quando non sapremo definitivamente i nomi dei colpevoli di questa tragedia. Lo dobbiamo a noi ma soprattutto a loro che ci guidano ogni giorno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richieste rinvii a giudizio hotel Rigopiano, i familiari delle vittime: "Ci sono anche altri responsabili"

IlPescara è in caricamento