rotate-mobile
Attualità

L'Rds Summer Festival sceglie Pescara: a giugno la tappa allo Stadio del Mare con big e artisti emergenti

Sarà il capoluogo adriatico una delle città in cui si fermerà l'evento di portata nazionale che vedrà il "Villaggio rds" anche in piazza Primo Maggio e piazza Salotto: presto i nomi degli artisti. L'assessore Cremonese: "Abbiamo lavorato bene e nello stesse mese ci sarà Cartoon on The Bay. Spero che al We Love Fest si darà continuità"

Pescara tra le città in cui farà tappa l'Rds Summer Festival che sul palco porta tantissimi big della musica italiana e che quest'anno punterà anche sugli artisti emergenti. L'appuntamento è allo Stadio del Mare il 28 e il 29 giugno, ma il villaggio Rds sarà allestito dal 25 giugno e resterà fino al primo luglio con stand di attrazione e divertimento anche in piazza Primo Maggio e in piazza della Rinascita (piazza Salotto).

Per sostenere l'evento il Comune ha stanziato 100mila euro (previsto nel bilancio pluriennale 2024-2026) con cui garantirà servizi e parcheggi beneficiando per la città di un piano di comunicazione dedicato di rilievo nazionale su tutti i media comprese le dirette radiofoniche e le trasmissioni di Rds.

Segreto assoluto sui nomi che saranno comunicati presto dall'organizzazione, ma grande soddisfazione per essere stata tra le città scelte quella dell'assessore comunale Alfredo Cremonese che ricorda come a giugno in città tornerà anche un altro appuntamento di grande rilevanza: Cartoons on The Bay. Certo è che nel 2023 le sei tappe del tour Rds hanno portato nelle città scelte nomi come quelli di Achille Lauro, Annalisa, Articolo 31, Angelina Mango, Francesca Michelin, Boombadash, Alex Britti, Mr Rain Fedez, Giorgia, Irama e Rkomi, Sophie and the Giants, The Kolors, Tommaso Paradiso, solo per citarne alcuni.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

“Parliamo di uno degli eventi più prestigiosi in assoluto. Tante sono le città che provando ad accreditarsi, abbiamo fatto un lavoro importante”, dichiara Cremonese. “In questi anni abbiamo accolto contenitori di livello nazionale e Pescara sta facendo parlare di sé. Questo mandato si conclude con questo importantissimo appuntamento”, sottolinea ricordando che a giugno si tornerà alle urne per il rinnovo del consiglio comunale.

“Il format Rds – prosegue – quest'anno non porterà solo grandi nomi, ma anche artisti emergenti e mi permetto di dire che in qualche modo riprende quello che noi abbiamo fatto in questi cinque anni. Questa è stata la prima amministrazione a puntare su artisti locali emergenti: più di 80 quelli che abbiamo fatto esibire tra dj, solisti e gruppi musicali. L'appuntamento di giugno tra l'altro – ribadisce – porterà anche molti giochi e stand”.

Sebbene si sia prossimi al voto, precisa, “a giugno sono già due gli appuntamenti importanti con il mese di luglio che avrà i suoi classici appuntamenti come quelli del Pescara Jazz e i Premi Internazionali Flaiano. Noi comunque già guardiamo oltre e vorremmo già avere una proposta valida per il mese di agosto e i successivi”. Il suo primo obiettivo è quello di far sì, aggiunge, che al di là di quello che sarà l'esito elettorale si possa dare continuità al We Love Fest che solo l'anno scorso quegli artisti locali li ha messi sul palco in un evento che ha portato a Pescara artisti come Max Gazzè, Raf e Umberto Tozzi.

“Il format è nato quattro anni fa e convocherò presto un incontro con i vertici dell'amministrazione e i capigruppo perché possa proseguire: ormai è un patrimonio riconosciuto dal ministero della Cultura che ha avuto oltre 100mila euro di finanziamenti. Quella di dare spazio ai giovani artisti - conclude Cremonese - è una cosa importantissima e molti di loro ora stanno incidendo dischi e vivono a Milano. Questo dimostra la validità del progetto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Rds Summer Festival sceglie Pescara: a giugno la tappa allo Stadio del Mare con big e artisti emergenti

IlPescara è in caricamento