rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Attualità

Il questore Solimene consegna le lodi per merito di servizio a diversi poliziotti

Con la consegna degli attestati da parte del questore di Pescara, Carlo Solimene, si sono concluse le celebrazioni per il 172esimo anniversario dalla fondazione della polizia

Si sono concluse nella mattinata di sabato 13 aprile le cerimonie organizzate in provincia di Pescara per il 172esimo anniversario della fondazione della polizia.
Nel centro polifunzionale Fanti di via Pesaro a Pescara il questore Carlo Solimene ha consegnato per merito di servizio, premiato con la lode, al personale che si è particolarmente distinto.

L'elenco dei premiati

Lode al sostituto commissario della polizia di Stato Michele Lolli (in servizio al nucleo artificieri della questura di Pescara) e all’ispettore della polizia di Stato Maurizio Petaccia (in servizio al nucleo artificieri della questura di Pescara) con la seguente motivazione: «Evidenziando qualità professionali coordinava/espletava una attività di polizia giudiziaria, che si concludeva con il sequestro di materiale pirotecnico illegale e la denuncia di un cittadino pakistano, resosi responsabile dell’esplosione di una batteria pirotecnica artigianale». Fatto avvenuto a Pescara l'1 gennaio 2019.

Lode all’ispettore della polizia di Stato Isabella Magliano (in servizio alla Digos di Pescara), al vicesovrintendente della polizia di Stato Francesco D’Amore (in servizio alla Digos di Pescara) con la seguente motivazione: «Evidenziando capacità professionali e impegno, collaboravano a una complessa attività di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un cittadino italiano, militante nelle organizzazioni combattenti terroristiche islamiche». Fatto avvenuto a Pescara il 19 gennaio 2021. 

Lode al viceispettore della polizia di Stato Fabio Di Luzio (in servizio all’ufficio di polizia di frontiera di Pescara) con la seguente motivazione: «Evidenziando qualità professionali espletava una attività di polizia giudiziaria, che si concludeva con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare a carico di tre individui di cui due in carcere e uno agli arresti domiciliari, per i reati di estorsione e usura a danno di un imprenditrice». Fatto avvenuto a Teramo, il 12 dicembre 2018. 

Lode al viceispettore della polizia di Stato Fabio Di Luzio (in servizio all’ufficio di polizia di frontiera di Pescara) con la seguente motivazione: «Evidenziando capacità professionali espletava una attività di polizia giudiziaria, che si concludeva con l’arresto in flagranza di reato di quattro soggetti responsabili del reato di coltivazione e possesso di sostanza stupefacente del tipo marijuana, ai fini dello spaccio». Fatto avvenuto a Notaresco, l' 11 settembre 2019. 

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Lode al viceispettore della polizia di Stato Bruno Sabatini (in servizio alla sezione polizia stradale di Pescara) con la seguente motivazione: «Evidenziando qualità professionali espletava una attività di polizia giudiziaria, che si concludeva con l’arresto di tre cittadini polacchi a capo di un’organizzazione criminale internazionale dedita al furto e alla ricettazione di mezzi d’opera di ingente valore». Fatto avvenuto a Pescara, il 14 giugno 2019. 

Lode al viceispettore della polizia di Stato Francesco Palmieri (in servizio al centro operativo autostradale di Città Sant’Angelo) con la seguente motivazione: «Evidenziando capacità professionali, portava a termine un’operazione di polizia giudiziaria denominata “Tela di Ragno”, che si concludeva con il fermo di indiziato di delitto di tre soggetti di etnia sinti, responsabili di furti in abitazione ai danni di persone anziane». Fatto avvenuto in A/4 Barriera di Rondissone (TO), il 23 settembre 2019. 

Lode al sovrintendente capo della polizia di Stato Valentino Orazio La Torre (in servizio all’ufficio di gabinetto della questura di Pescara) con la seguente motivazione: «Evidenziando capacità professionali e impegno espletava una attività di soccorso pubblico che consentiva di condurre in salvo , durante un incendio sia i dipendenti di un laboratorio di pasticceria che i residenti di uno stabile». Fatto avvenuto a Roma l’8 luglio 2017. 

Lode all’assistente della polizia di Stato Marianna Sundas (in servizio alla divisione polizia anticrimine della questura di Pescara) con la seguente motivazione: «Evidenziando capacità professionali e impegno espletava una articolata attività di polizia giudiziaria, che si concludeva con il deferimento all’autorità giudiziaria di 38 soggetti facenti parte di un movimento anarchico insurrezionalista resisi responsabili di associazione eversiva, nonché con lo sgombero della sede operativa dagli stessi occupata abusivamente da oltre 25 anni». Fatto avvenuto a Torino, il 26 novembre 2019. 

Lode all’ispettore capo della polizia di Stato in quiescenza Ennio Di Federico (ha prestato servizio alla sezione polizia stradale di Pescara) con la seguente motivazione: «Evidenziando capacità professionali e impegno si prodigava in un’attività di soccorso pubblico a seguito di un evento disastroso causato da una slavina». Fatto avvenuto a Farindola il 22 gennaio 2017. 

Lode all’assistente capo coordinatore della polizia di Stato in quiescenza Raffaele La Sorsa (ha prestato servizio alla squadra volante della questura di Pescara) con la seguente motivazione: «Evidenziando qualità professionali espletava una attività di soccorso pubblico, conclusasi con il salvataggio di una donna che si sporgeva dal balcone della propria abitazione con chiari intenti suicidi». Fatto avvenuto a Pescara il 18 aprile 2019. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il questore Solimene consegna le lodi per merito di servizio a diversi poliziotti

IlPescara è in caricamento