rotate-mobile
Attualità

Un catalogo comunale degli operatori per il servizio di trasporto per le persone con disabilità

Il Comune ha pubblicato in questi giorni un avviso per individuare i soggetti che garantiscano questo servizio e iscriverli in un apposito catalogo

Un catalogo comunale degli operatori per il servizio di trasporto per le persone con disabilità in carico all'unità valutativa multidimensionale.
Le persone con disabilità di Pescara, in carico all'unità valutativa multidimensionale, possono usufruire del catalogo comunale degli operatori per il servizio di trasporto.

L'assessorato alla Disabilità, guidato da Nicoletta Di Nisio, ha pubblicato in questi giorni un avviso per individuare i soggetti che garantiscano questo servizio e iscriverli in un apposito catalogo.

L'annuncio arriva dal sindaco Carlo Masci e dall'assessore Di Nisio che parlano di «un'ulteriore possibilità inclusiva garantita alle persone con disabilità». «Il Comune», spiega l'assessore Di Nisio, «darà vita a un catalogo di soggetti che effettuano il trasporto. Con l'avviso si vuole garantire agli iscritti dei centri diurni in possesso della valutazione dell'unità valutativa multidimensionale la possibilità di raggiungere i cinque centri diurni che si trovano in via Monte Petroso 6/8, via Tavo 248, via Bernini 13/15, viale Bovio (parco Villa Sabucchi) e via Maiella 6». L'avviso per l'iscrizione al catalogo è online, sul sito del Comune
https://www.comune.pescara.it/node/9252 e possono rispondere in qualsiasi momento dell'anno tutti i soggetti che sono iscritti al registro delle imprese della Camera di Commercio per questa attività. 

Leggi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Tra i requisiti c'è anche l'iscrizione al registro unico nazionale del terzo settore ed è indispensabile che i soggetti richiedenti abbiano nel proprio statuto/atto costitutivo lo svolgimento di questa attività. È necessario, poi, possedere almeno un mezzo idoneo omologato e autorizzato al trasporto dei disabili in carrozzella e avere la disponibilità di un autista e di un accompagnatore in grado di assistere l'utente in caso di necessità. Nell'ipotesi in cui vengano meno i requisiti, è prevista la cancellazione dal catalogo che rimarrà valido fino al 31 dicembre 2025 e potrà essere integrato in caso di presentazione di altre istanze. Nella domanda di iscrizione andranno indicati i costi del trasporto. L'avviso indica anche i requisiti dei mezzi utilizzati per il trasporto e gli obblighi in capo agli erogatori del servizio. Il catalogo, una volta messo a punto, sarà pubblicato online sul sito del Comune (tra gli avvisi pubblici) e aggiornato costantemente.

I beneficiari del servizio di trasporto devono essere residenti a Pescara e in possesso della certificazione di disabilità grave e/o di non autosufficienza, oltre a essere in carico all'unità valutativa multidimensionale di Pescara. Saranno direttamente i beneficiari a individuare l'operatore di cui avvalersi, da scegliere all'interno del catalogo, e a pagare il servizio. Poi il Comune effettuerà il rimborso dietro presentazione della documentazione necessaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un catalogo comunale degli operatori per il servizio di trasporto per le persone con disabilità

IlPescara è in caricamento