Attualità

Approvato il nuovo regolamento della polizia locale, l'assessore Quaresimale: "Una risposta attesa da dieci anni"

Dal nuovo assetto gerarchico, all'accoglimento di tutte le novità previste dal contratto collettivo di lavoro e dalla legge regionale numero di riferimento fino all'uso dei dissuasori: per l'assessore regionale si apre una nuova stagione per il corpo

Nuovo logo, ma soprattutto una nuova organizzazione gerarchica e la regolamentazione dell'uso degli strumenti di tutela e dissuasione. La proposta di legge sul nuovo regolamento della polizia locale i cui contenuti sono stati anticipati da IlPescara nei mesi scorsi ha ottenuto il “sì” del consiglio regionale ottenendo l'unanimità dei consensi.

Soddisfatto l'assessore regionale agli Enti Locali Pietro Quaresimale che parla della conclusione di un percorso iniziato due anni fa. “Un processo di riforma e riorganizzazione che tra l’altro – sottolinea - ha portato a confrontarci a lungo con le organizzazioni sindacali e con gli enti locali. L’entrata in vigore del nuovo regolamento chiude definitivamente una stagione e ne apre una nuova che si preannuncia carica di novità ed in grado di dare una fisionomia definita al corpo della polizia locale”.

“Sono fermamente convinto – aggiunge - che il nuovo regolamento di polizia amministrativa e locale riuscirà finalmente a fornire risposte concrete alle necessità del corpo ed a quelle di tutti i comuni abruzzesi”.

Un processo di riforma quello della polizia locale atteso da dieci anni, precisa Quaresimale che in quel regolamento prevede “tutte le novità previste dal contratto collettivo di lavoro e dalla legge regionale numero 42 oltre ad una nuova struttura gerarchica, basata sui gradi previsti nell’ordinamento civile”. L'ultimo tassello che ha visto nascere prima l'Osservatorio della polizia locale, la scuola di formazione regionale e l'albo docenti oltre all'adozione del protocollo d’intesa con prefetture e Anci.

Il ringraziamento di Quaresimale è andato in particolare al presidente della prima commissione consiliare Fabrizio Montepara (Lega). “Con l’entrata in vigore del nuovo regolamento della polizia locale anche l’Abruzzo si adegua alle altre regioni d’Italia – sottolineano Montepara e il capogruppo della Lega Vincenzo D'Incecco -. Ci sarà un’immagine coordinata per tutti i corpi comunali della polizia locale, una scuola di formazione così da aumentare gli standard qualitativi in modo da assicurare un servizio ancora più efficace ed efficiente su tutto il territorio regionale e migliorare la qualità lavorativa degli agenti. Il nuovo regolamento regionale che disciplina la polizia locale nasce da un ascolto e condivisione di idee con le associazioni sindacali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il nuovo regolamento della polizia locale, l'assessore Quaresimale: "Una risposta attesa da dieci anni"
IlPescara è in caricamento