rotate-mobile
Venerdì, 22 Settembre 2023
Calcio

Pescara-Zeman, c'è l'accordo per la conferma

Blitz del ds Delli Carri a Roma a casa del boemo: trovata l'intesa per il rinnovo e pianificato il mercato. L'annuncio la prossima settimana

Zeman ha detto sì al Pescara: trovato l’accordo per il rinnovo del contratto al boemo. Ora l’attesa per il rientro in città di Zeman per la firma e gli annunci ufficiali. Non ci sarà questa settimana, la fumata bianca, ma solo perché nei prossimi giorni il boemo sarà a Palermo per il matrimonio del figlio Karel, che si sposa domani in Sicilia. Sebastiani lo attende nel suo ufficio per apporre la firma sul contratto, che sarà per una sola stagione, con scadenza quindi al 30 giugno 2024. Decisivo il blitz a Roma del ds Daniele Delli Carri. Lungo summit a casa del tecnico per pianificare la strategia di mercato.

Sarà probabilmente l’ultima grande sfida della carriera di Sdengo, che a 76 anni vuole provare a ridare a Pescara la serie B, obiettivo sfumato una settimana fa con l’eliminazione nella semifinale play-off contro il Foggia. “Si ripartirà da lui per cercare di vivere un’altra stagione importante, per cercare di non avere altri cali durante il campionato- Per noi è una garanzia dal punto di vista della cultura del lavoro, a cui teniamo molto. Abbiamo intenzione di lavorare con i giovani e anche in questo, il mister rappresenta una garanzia. Pensiamo che i risultati siano una conseguenza del lavoro, anche se poi non sempre succede. Ma ci crediamo e proseguiremo su questa strada. L’età di Zeman è un problema? No, lavora tantissimo e non è certo solo: ha collaboratori giovani e validi al suo fianco”, ha detto il presidente Sebastiani parlando ai microfoni di Ciro Venerato al Tgr Abruzzo.

Tempo di mercato: per il talento francotunisino Rafia, il Pescara ha fissato il prezzo. Il presidente Sebastiani chiede 2 milioni e mezzo per il cartellino, cifra che andrebbe poi divisa a metà con la Juventus, che detiene i diritti sul 50% della rivendita del calciatore. Il Genoa sembra pronto a sborsare la cifra chiesta dal Delfino, e al momento è in pole position per arrivare subito sulla stella biancazzurra degli ultimi mesi. “Sarebbe il massimo tenerlo ancora con noi, ma in questi mesi è sbocciato e ora vuole iniziare un percorso importante per la sua carriera. Non possiamo metterci di traverso davanti alle sue legittime aspirazioni. Mesik e Lescano hanno delle richieste, ma noi non abbiamo nessuna intenzione di smantellare la squadra”, ha aggiunto il presidente. Il centrale slovacco, classe 2001, e l’attaccante italoargentino, 26 anni, hanno parecchi estimatori in serie B. E quindi rischiano di partire nei prossimi mesi. Ma dipenderà anche dalle idee di Zeman, che sul difensore arrivato a dicembre dal Nordsjaelland vuole puntare anche nella prossima stagione: per questo solo in caso di offerte irrinunciabili, Mesik verrà ceduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Zeman, c'è l'accordo per la conferma

IlPescara è in caricamento