rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Altro

Le cugine pescaresi della pallanuoto riprendono la caccia ai rispettivi obiettivi

Pescara N e PN e Club Aquatico scaldano i motori in vista di un 2024 molto importante

Le cugine pescaresi della pallanuoto scaldano i motori in vista della ripresa del campionato di serie B, prevista per il prossimo weekend. Pescara N e PN e Club Aquatico stanno vivendo una pausa natalizia di tenore diametralmente opposto.

Umore nero in casa orange, che ha mandato in archivio il primissimo scorcio di stagione con soli 3 punti all'attivo e dunque con 2 sconfitte pesanti in archivio. Quella più dura nel derby, giocato ad Avezzano, contro il Settebello di coach Paolo Malara: 18-7 il risultato di una partita che è stata una sorta di monologo biancazzurro. La partenza ad handicap del team si spiega non solo con l'assenza forzata dalle Naiadi (che si condivide ovviamente con i cugini) ma anche e soprattutto con le defezioni dell'organico. Mister Yiannis Giannorius, ad esempio, ha saltato le prime due partite causa squalifica ed ha esordito a bordo vasca, per guidare da vicino suoi ragazzi, solo nel terzo atto stagionale, anche questo amaro (vittoria del Bari per 8-4) ma che ha visto finalmente in acqua capitan Delle Monache, anche lui assente nelle prime due sfide. Come se non bastasse, non ha ancora potuto indossare la calottina orange il fuoriclasse Zammit, colpo di mercato che solo in questo inizio di 2024 potrà essere schierato. Il suo ingresso in squadra, unito alla solidità di Mattia De Ioris (capocannoniere finora del team con 5 sigilli personali), darà un contributo importante per il raggiungimento dell'obiettivo salvezza, che avrebbe un grandissimo valore perchè centrato con un roster pieno zeppo di giovani del vivaio. Il ritorno in vasca è previsto per sabato 13, ad Avezzano contro l'Aquademia che ha gli stessi punti in classifica dei dannunziani. Replicare il bel successo di misura, centrato all'esordio in casa della Libertas Roma Eur, è l'imperativo categorico.

Il Pescara del campione croato Antonio Cunko sfiderà invece a domicilio la Roma Vis Nova, squadra che è dietro in graduatoria distanziata di sei lunghezze. I biancazzurri di coach Paolo Malara guardano tutti dall'alto verso il basso, ad eccezione del Bari che vanta anche lui una marcia senza sconfitte. La vittoria di misura nello scontro diretto contro la Lazio, però, è ossigeno puro per Giovanni Cerasoli e compagni e rappresenta il miglior viatico possibile in vista di un gennaio di fuoco. “Stiamo diventando una vera squadra. Bene le tre vittorie, ma vogliamo continuare a crescere”, le parole di uno dei gioielli di casa Delfino. La squadra di coach Malara punta alla promozione e sembra avere tutte le carte in regola per centrarla. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le cugine pescaresi della pallanuoto riprendono la caccia ai rispettivi obiettivi

IlPescara è in caricamento