Politica

Oleandri "spariti" sulla riviera sud, il Pd: "Attendiamo l'ennesima giustificazione di fronte al disprezzo per il verde pubblico"

Sul lungomare Papa Giovanni XXII dove è in corso il cantiere di via Doria sono spariti gli arbusti sempreverdi, con il Partito democratico che riferisce di aver saputo dagli uffici comunali che l'intervento non sarebbe stato previsto. Chiedono spiegazioni e fanno sapere che interesseranno la forestale perché si tuteli il patrimonio verde della città: "Ora basta"

Spariti gli oleandri delle aiuole del tratto della riviera sud dove sono in corso i lavori di ampliamento di via Andrea Doria nell'ambito del progetto di prolungamento dell'asse attrezzato che avrà il nuovo svincolo al porto, e la polemica non si è fatta attendere.

A criticare quello che viene definito come l'ennesimo attacco al verde sono i consigliere comunali del Partito democratico che si chiedono quale giustificazione verrà data questa volta dalla giunta Masci riferendo di essersi sentiti per ora rispondere dagli uffici che di quell'intervento non sarebbero stati a conoscenza.

“L’abbattimento degli oleandri sul lungomare Papa Giovanni XXIII dimostra ancora una volta il totale disprezzo della giunta Masci per il verde pubblico. Ormai questa è una amministrazione completamente estranea al sentimento dei pescaresi”, affermano quindi il capogruppo comunale del Pd Piero Giampietro e i consiglieri Stefania Catalano, Francesco Pagnanelli, Marco Presutti e Giovanni Di Iacovo.

“Attendiamo di capire quale sia la motivazione che questa volta la giunta Masci utilizzerà per giustificare l’ennesimo intervento di abbattimento di verde pubblico, ma questa mattina, quando abbiamo chiesto informazioni negli uffici del verde pubblico, ci è stato risposto che non erano al corrente di questo intervento – confermano -. Dunque sarà necessario che il sindaco e l’assessore ai lavori pubblici spieghino ai pescaresi quale sia la loro idea di sostenibilità senza verde pubblico”.

“Chiederemo alle istituzioni della Repubblica e in particolare ai carabinieri forestali di attivare una speciale vigilanza per la salvaguardia del patrimonio floristico della città che soprattutto in questa fase scadente dell'amministrazione Masci – concludono - subisce danni e devastazioni quotidiane tra scelte sbagliate ed errori incomprensibili”. Una polemica quella del Pd che segue, tra le tante, anche quella sollevata sugli interventi fatti e in corso a viale Primo Vere e iniziati, con il taglio di diversi pini e tamerici, prima che vi fosse il parere definitivo della sovrintendenza come più volte denunciato dalle opposizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oleandri "spariti" sulla riviera sud, il Pd: "Attendiamo l'ennesima giustificazione di fronte al disprezzo per il verde pubblico"
IlPescara è in caricamento