Il presidente Sospiri sull'intitolazione dei giardini davanti al Comune a Norma Cossetto: "Atto per dare rispetto alla storia"

Il presidente del consiglio regionale ha partecipato alla cerimonia d'intitolazione dei giardini davanti al Comune di Pescara

Intitolare uno spazio a Norma Cossetto, giovane uccisa, violentata e torturata è un segno di rispetto per la storia e le sue vittime. Così il presidente del consiglio regionale Sospiri ha commentato la partecipazione alla cerimonia d'intitolazione dei giardini davanti al Comune di Pescara alla ragazza, figlia di un ufficiale del Governo durante la seconda guerra mondiale, trucidata dopo essere stata violentata ed infine gettata in una foiba dai partigiani jugoslavi.

Sospiri sottolinea come la ragazza, studentessa universitaria colpevole solo di essere un'italiana istriana, ricordando che due anni fa proprio l'amministrazione regionale e provinciale hanno proiettato la pellicola "Red Land- Rosso Istria" che raccontava proprio le ultime settimane di vita di Norma Cossetto.

Oggi l’omaggio a Norma Cossetto, medaglia d’oro al valor civile, donna simbolo, rappresenta un ulteriore passo in avanti, rappresenta la netta contrapposizione di Pescara e dei pescaresi a qualsiasi barbarie e violenza che nessuna guerra, nessuna causa, nessuna sigla di partito, può in alcun modo giustificare e chi ci prova offende innanzitutto la propria intelligenza, e poi la memoria collettiva, che è un valore irrinunciabile e imprescindibile.

Il presidente del consiglio poi ha evidenziato come una parte della politica locale abbia deciso di non partecipare alla cerimonia, facendo ancora oggi distinzioni fra presunti morti rossi o neri:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spiace perché questa distinzione continua a non rendere merito e giustizia a una donna che non merita divisioni, ma solo rispetto e condivisione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, scatta la protesta a Pescara: corteo da piazza Muzii fino al Comune

  • SuperEnalotto bacia l'Abruzzo con una maxi vincita: centrato il "5" da 100.375,95 euro

  • Maxi frode e corruzione all'Uoc di Cardiochirugia di Chieti: arresti anche a Pescara

  • Coronavirus, Marsilio firma nuova ordinanza: "Didattica a distanza per scuole superiori e università"

  • La provocazione di un cittadino: "Da domani, in macchina, percorrerò le piste ciclabili"

  • Coronavirus, centinaia di persone in coda a Pescara in attesa del tampone: rischio contagio [FOTO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento