menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo ultimatum della Regione all'Ati che gestisce le Naiadi: "Una risposta sul futuro dell'impianto entro pochi giorni"

Il termine ultimo fissato dall'assessore Liris per avere una risposta dai gestori è stato fissato per giovedì 25 febbraio

Le Naiadi devono riaprire immediatamente e i gestori avranno tempo fino a giovedì 25 febbraio per dare una risposta relativa al futuro dell'impianto. Lo ha fatto sapere l'assessore regionale Liris al termine del vertice che si è tenuto oggi per discutere del futuro delle piscine. Un ultimatum che dimostra però come la Regione abbia ancora mostrato disponibilità e che non può entrare nel merito delle tensioni e decisioni interne all'Ati di gestione.

A tutela dell’importante centro polisportivo, delle società sportive e degli atleti agonisti – che a causa della mancata riapertura, l’8 febbraio scorso , sono stati costretti ad allenarsi altrove, con i campionati oramai alle porte – ho ribadito fermamente la volontà di onorare l’impegno assunto e la necessità di ottenere una risposta celere da parte dei gestori.

Auspico che possano trovare una soluzione alterativa alla paventata riconsegna delle chiavi e tale da garantire l’operatività della struttura, in virtù di un contratto in essere che avrà scadenza nel prossimo mese di luglio.

In caso di risposta negativa, fa sapere Liris, la Regione revocherà il contratto perchè la priorità assoluta è la riapertura in tempi brevi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento