Politica

Pignatone al Premio Borsellino: "La corruzione è il primo problema"

Il Procuratore della Repubblica di Roma è stato a Pescara per partecipare alla prestigiosa manifestazione. Figurava tra gli insigniti con Armando Spataro

"In Italia esistono tanti canali della criminalità, ma mafia e corruzione sono il primo problema: si tratta di fenomeni distinti, che a volte si intrecciano". Lo ha detto Giuseppe Pignatone, procuratore della Repubblica di Roma, ieri a Pescara, a margine del 21esimo Premio Borsellino, nel corso del quale è stato premiato per il suo impegno contro la criminalità organizzata.

"Come diceva Falcone - ha rimarcato Pignatone - non esiste nulla che sia invincibile". Sullo stesso tema si è soffermato il procuratore della Repubblica di Torino, Armando Spataro, anch'egli tra i premiati.

"Nel Nord Italia ci sono ancora, a tutti gli effetti, la mafia e la 'ndrangheta e mi meraviglia che ci siano ancora figure importanti che si meravigliano di questo. Solo nella prima metà degli anni '90, a Milano, ci furono duemila condanne e 90 ergastoli per mafia. Sono stati compiuti grandi passi in avanti, ma c'è ancora molto da fare" ha concluso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pignatone al Premio Borsellino: "La corruzione è il primo problema"

IlPescara è in caricamento