rotate-mobile
Politica

Pettinari (M5s) sull'inchiesta giudiziaria riguardante la Asl: "Non possiamo rimanere in silenzio"

Il consigliere regionale e vicepresidente del consiglio Domenico Pettinari commenta l'inchiesta che ha portato ieri all'arresto di cinque persone finite ai domiciliari

Il consigliere regionale e vicepresidente del consiglio Domenico Pettinari, del M5s, interviene in merito all'inchiesta della procura di Pescara che ha portato ieri 14 giugno all'esecuzione di cinque misure cautelari ai domiciliari per altrettante persone indagate nell'ambito della gestione di alcuni appalti Asl. Pettinari ha parlato di una notizia che fa male, soprattutto perchè vede coinvolti come indagati alcuni esponenti politici:

"Non possiamo far finta di nulla e voltarci dall'altra parte . Non possiamo rimanere in silenzio . È nostro dovere, dovere delle Istituzioni, raccogliere il segnale, guardare all'interno della classe politica ed attivare tutti gli anticorpi sani dello Stato per evitare che ciò avvenga. La questione morale è una cosa seria . Qualche tempo fa avevo avanzato una proposta mediante una risoluzione per prevedere, in alcuni casi, la decadenza dai ruoli apicali delle istituzioni.

Mentre i cittadini sono costretti a fare file interminabili in Pronto Soccorso, lunghissime liste d'attesa per prestazioni sanitarie, rilevare carenza di medici, infermieri e OSS, assistere a vicende giudiziarie che parlano di turbativa nelle gare d'appalto ed anche di corruzione mi fa arrabbiare molto."

Pettinari ha poi ringraziato la polizia giudiziaria, la procura di Pescara e gli uffici dei giudici in quanto rappresentano un avamposto e una garanzia di legalità per i cittadini

"A loro va il mio grazie sperando che la politica tutta non deleghi esclusivamente alla magistratura la ricerca della verità ma metta in campo tutti gli strumenti necessari per far chiarezza a tutela dell'imparzialità della pubblica amministrazione e del buon uso del pubblico denaro. Riscoprire il valore della denuncia farebbe tanto bene alle istituzioni. La denuncia profuma e si contrappone al puzzo del compromesso. La denuncia ci fa guardare allo specchio sapendo che abbiamo fatto tutto il possibile senza voltarci dall'altra parte."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pettinari (M5s) sull'inchiesta giudiziaria riguardante la Asl: "Non possiamo rimanere in silenzio"

IlPescara è in caricamento