Politica

Pescara: Bilancio 2011, il Pd: "E' inapprovabile"

Non fa sconti il gruppo consiliare del Pd di Pescara e definisce "inapprovabile" il bilancio preventivo 2011 che verrà discusso a partire da lunedì prossimo in Comune

Il gruppo consiliare del Pd di Pescara, nel corso di una conferenza stampa, ha definito il bilancio preventivo 2011 "inapprovabile", ed annuncia battaglia a partire da lunedì prossimo, 4 aprile, quando il documento arriverà in consiglio comunale per essere discusso.

Saranno presentati 750 emendamenti, ed i consiglieri d'opposizione hanno detto di essere disponibili ad approvare il bilancio solo se ci sarà il ritiro delle delibere sugli incrementi tariffari ed il recupero di 3,5 milioni di euro destinati a consulenze ed altre voci da mettere invece a disposizione per le politiche sociali.

Infatti, è proprio la parte riguardante i tagli al sociale (800 mila euro ai servizi sociali secondo il PD) quella più criticata dal Partito Democratico che, con il consigliere Fusilli, annuncia aperture verso la Giunta solo se verranno accettate le condizioni richieste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara: Bilancio 2011, il Pd: "E' inapprovabile"

IlPescara è in caricamento