menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carlo Masci

Carlo Masci

Masci sulla morte di Sabatino Trotta: "Era un amico, sempre disponibile"

Anche il primo cittadino di Pescara piange il dirigente della Asl che si è suicidato stanotte in carcere. Ecco il suo ricordo

Anche il primo cittadino Masci piange la morte di Sabatino Trotta, il dirigente della Asl di Pescara che si è suicidato stanotte in carcere. Ecco il suo ricordo:

"Sabatino Trotta era un mio amico, ogni volta che l'ho cercato per aiutare qualcuno si è reso disponibile ogni oltre misura, senza guardare orari, senza guardare il censo della persona a cui dare una mano, ma soltanto la sua condizione di fragilità per aiutarla. Fino all'altro giorno abbiamo parlato dei ragazzi autistici, e lui si è fatto in quattro per trovare soluzioni che andassero verso il rispetto della vita di ciascuno, come sempre".

Sempre a proposito di Trotta, Masci poi aggiunge: "L'ho percepito in ogni occasione come un uomo dal cuore grande. Non doveva finire così, una riflessione profonda su quello che è successo si impone a tutti, nessuno può nascondere la testa sotto la sabbia o girare la testa dall'altra parte. Io lo voglio ricordare come l'ho conosciuto. Ciao Sabatino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento