menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montesilvano, Scaburri: "Ignorata la mia proposta per combattere la prostituzione"

Giovanni Scaburri, Presidente dell'Associazione Culturale "Club Giamel", denuncia il mancato esame da parte del Consiglio Comunale della sua proposta per modificare il Piano Regolatore in modo da evitare il fenomeno della prostituzione d'appartamento. "Proposta ignorata, è uno scandalo"

Il Presidente dell'Associazione Culturale "Club Giamel", Giovanni Scaburri, denuncia il mancato esame, da parte del consiglio Comunale di Montesilvano, della sua proposta riguardante la modifica del Piano Regolatore, per inserire una norma utile a contrastare il fenomeno della prostituzione d'appartamento.

Scaburri ricorda come la sua proposta fu inviata ufficialmente al Comune in data 10 aprile 2009, quando con una lettera chiese al Sindaco ed al Consiglio Comunale di valutare la modifica, per altro già applicata dal vicino comune di Silvi, dove il sindaco Vallescura si fece promotore di questa iniziativa per arginare il fenomeno della prostituzione all'interno dei normali appartamenti.

Da allora, denuncia Scaburri, non c'è stato alcun contatto o valutazione della proposta da parte dell'Amministrazione Comunale.

"Montesilvano, non ha Bisogno di Prostituzione, ne di Politici che, in merito alla lotta a questo PROBLEMA, fanno SOLO parole, i cittadini di Montesilvano, hanno bisogno di FATTI, e di PERSONE che possano metterli in pratica, non hanno bisogno di sbandieratori e/o mestieranti della politica" dichiara Scaburri.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento