rotate-mobile
Politica

Crisi commercio, il Pd: "Spegnere le luminarie in segno di solidarietà non basta"

I consiglieri comunali Catalano, Giampietro, Pagnanelli, Presutti e Di Iacovo invitano la maggioranza ad avere “il coraggio di difendere Pescara di fronte al clamoroso disastro combinato dalla giunta Marsilio per quel che riguarda l’Abruzzo in zona rossa”

Il Pd di Pescara interviene sulla crisi del commercio e attacca l'amministrazione affermando: "Spegnere le luminarie in segno di solidarietà ai negozianti non basta". I consiglieri comunali Catalano, Giampietro, Pagnanelli, Presutti e Di Iacovo invitano la maggioranza ad avere “il coraggio di difendere Pescara di fronte al clamoroso disastro combinato dalla giunta Marsilio per quel che riguarda l’Abruzzo in zona rossa”:

“Continuare a difendere l’operato della Regione Abruzzo - scrivono in una congiunta - vuol dire umiliare migliaia di negozianti pescaresi, gli unici, assieme ai colleghi delle altre province abruzzesi, a restare chiusi durante il ponte dell’Immacolata, e tutto ciò solo perché Marsilio ha voluto dichiarare la zona rossa in autonomia”.

Gli esponenti del Partito Democratico oggi, insieme al resto della coalizione di centrosinistra, hanno voluto incontrare le associazioni di categoria: "Ci aspettiamo - hanno aggiunto - che la giunta Masci alzi la voce con la Regione per farsi portavoce delle istanze arrivate anche oggi nella commissione attività produttive del consiglio comunale da parte delle associazioni di categoria: la Regione sblocchi i suoi ristori che non sono ancora arrivati, introduca ulteriori ristori per questa chiusura prolungata e aiuti il commercio pescarese non solo con misure simboliche".

Finora, ricorda il Pd, "le uniche misure reali introdotte a difesa della categoria, dal suolo pubblico gratuito al rinvio della Tari, sono misure introdotte dal governo nazionale: ora è il momento che anche la giunta di Pescara faccia la sua parte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi commercio, il Pd: "Spegnere le luminarie in segno di solidarietà non basta"

IlPescara è in caricamento