Politica

La Lega Giovani di Pescara torna sulla questione orari della movida: "Diversificare le chiusure a seconda della zona"

Sulla questione degli orari interviene il coordinatore provinciale della Lega Giovani Pescara

Diversificare gli orari di chiusura dei locali a seconda della zona della città, per trovare un giusto compromesso fra ripartenza economica e commerciale delle attività e diritto al riposo e sicurezza dei residenti. A parlare il coordinatore provinciale della Lega Giovani Pescara Perfetto, che sposa dunque la tesi avanzata dai consiglieri comunali leghisti che hanno risposto alle polemiche relative agli orari attualmente in vigore in città per la chiusura dei locali.

Fino al 30 giugno infatti da lunedì al mercoledì la chiusura è fissata a mezzanotte, mentre dal giovedì alla domenica all'una. Una decisione fortemente criticata dai gestori dei locali e dall'opposizione. Secondo perfetto è impensabile paragonare e mettere sullo stesso piano la zona di Piazza Muzii con le riviere:

Crediamo che la soluzione sia un provvedimento diversificato per zone della città che preveda un maggiore controllo delle forze dell'ordine nelle zone più frequentate, telecamere funzionanti e sicuramente una limitazione oraria. La stessa cosa però è inimmaginabile nelle altre zone della città dove andremo invece a creare l'effetto contrario, bloccando sul nascere la ripartenza degli esercizi commerciali.

Perfetto spiega che la tipologia di clientela spesso è differente fra le varie zone, e dunque l'estate deve rimanere attrattiva per giovani e turisti, rispettando tutte le parti in campo e le norme sanitarie e di ordine pubblico attualmente in vigore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega Giovani di Pescara torna sulla questione orari della movida: "Diversificare le chiusure a seconda della zona"

IlPescara è in caricamento