Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Dragaggio Porto Pescara, Testa scrive ai parlamentari abruzzesi

Il Presidente Testa, Commissario Straordinario per il Dragaggio, ha scritto ai parlamentari abruzzesi, alla Camera di Commercio, alla Giunta e ai consiglieri regionali per chiedere di unire le forze per il dragaggio

Testa torna a chiedere unità per risolvere la questione del dragaggio del porto. Il Commissario Straordinario per il Dragaggio, infatti, ha inviato una missiva ai parlamentari abruzzesi, ai consiglieri regionali, alla giunta regionale e alla Camera di Commercio per chiedere di unire le forze al fine di uscire dalla situazione di stallo che blocca di fatto i lavori per la pulizia dei fondali del porto.

Testa dichiara di essere pronto ad assumersi le proprie responsabilità dal momento della sua nomina in poi, ma sottolinea come il suo impegno sia stato massimo affinchè si potesse arrivare ad effettuare il dragaggio in tempi celeri.

"Urge un appello corale al Governo, per affrantare in maniera decisiva la vicenda con il presidente del Consiglio dei Ministri, i ministri dell'Ambiente e delle Infrastrutture e il Prefetto Gabrielli, e la mia voce è lar:a levarsi in tal senso." si legge nella lettera.

LA LETTERA SCRITTA DA TESTA

LA DENUNCIA DI CONFESERCENTI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio Porto Pescara, Testa scrive ai parlamentari abruzzesi

IlPescara è in caricamento