menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Di Iacovo: anche a Pescara il testamento biologico

Il consigliere e capogruppo al Comune di Sinistra e Libertà Giovanni Di Iacovo, interviene sulla questione del testamento biologico, chiedendo al Consiglio Comunale di approvare la sua mozione presentata ieri

"E’ stata depositata questa mattina al Comune di Pescara la mozione del Consigliere comunale Giovanni Di Iacovo (Sinistra e Libertà) per istituire anche a  Pescara il Registro dei Testamenti Biologici.

“La Costituzione sancisce la tutela dei diritti dei cittadini, tra cui quello alla libertà ed alla salute. Il Testamento Biologico è un documento con il quale il cittadino può esprimere la propria volontà in merito al trattamento medico che intende o non intende accettare nell'infausta eventualità in cui dovesse trovarsi nella condizione di incapacità di esprimere il proprio diritto di acconsentire o non acconsentire alle cure proposte per malattie irreversibili o invalidanti.

Il triste e vergognoso braccio di ferro mediatico sulla vita di Eluana Englaro e di Piergiorgio Welby sono le ultime di una lunga serie di tragiche vicende di dolore che impongono oggi a tutto il nostro Paese di aprire gli occhi e di adeguarsi alle normative che il resto del mondo ha già da tempo adottato. Anche molte Conferenze Episcopali, come quella tedesca, sono esplicitamente favorevoli. Il Testamento Biologico è oggi attivo in moltissime città italiane tra cui Roma, Firenze, Genova, Pisa, Rimini, Bologna fino all’intera provincia di Cagliari, e il Rapporto Eurispes 2010 conferma che l’82% degli italiani è favorevole.

ll testamento biologico è un utile strumento di decisione anche per il medico, cui viene offerto un idoneo supporto orientativo per le proprie valutazioni sull’effettiva volontà del paziente, quando questi non fosse più in grado di esprimerla nella fase finale della propria esistenza.

Per questo chiedo che anche il Consiglio Comunale di Pescara approvi questo importantissimo provvedimento che riguarda la vita, la libertà e la salute di ciascun cittadino. Rivendichiamo l'indipendenza dei cittadini nella scelta delle terapie, come scritto nella Costituzione. Rivendichiamo tale diritto per tutte le persone, per coloro che possono parlare e decidere, e anche per chi ha perso l'integrità intellettiva e non può più comunicare, ma ha lasciato precise indicazioni sulle proprie volontà.

Se la vita è un bene prezioso dell'uomo e la sua cura costituisce davvero un impegno morale di ognuno di noi, io credo che questo impegno trovi le sue fondamenta nel riconoscimento della dignità umana, che va protetta e salvaguardata anche nel momento del termine della vita.

Ciascun uomo e ciascuna donna ha diritto a decidere per la propria esistenza, istituire il Registro dei Testamenti Biologici sarà per Pescara un atto innanzitutto utile ma anche di grande progresso, libertà e amore per i suoi cittadini

Dott. Giovanni Di Iacovo
Consigliere Comunale Capogruppo Sinistra e Libertà

Comune di Pescara"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento