rotate-mobile
Politica Centro / Corso Vittorio Emanuele II

Retromarcia su Corso Vittorio: si torna al senso unico?

L'assessore Diodati ha espresso l'intenzione di ritornare al senso unico di marcia su Corso Vittorio, ad appena tre mesi dalla riapertura completa voluta dalla giunta Alessandrini

Non è passata inosservata la dichiarazione fatta dall'assessore Diodati sulla possibilità di riportare a senso unico Corso Vittorio. Pochi mesi fa, lo ricordiamo, l'amministrazione comunale del sindaco Alessandrini aveva riaperto a doppio senso l'arteria stradale, dopo la chiusura con traffico limitato voluta dalla precedente giunta Mascia.

RIAPRE A DOPPIO SENSO CORSO VITTORIO

Ora Diodati fa sapere che la decisione di riportare a senso unico Corso Vittorio è strettamente legata alla questione della Strada Parco: se infatti sull'ex tracciato ferroviario dovessero presto arrivare i bus a metano o elettrici, allora Corso Vittorio tornerà a senso unico sud - nord per le auto con corsia preferenziale per i mezzi pubblici.

L'ex vicesindaco Fiorilli, di Azione Politica, appoggia l'ipotesi paventata dall'assessore, aggiungendo però che ormai l'amministrazione comunale è allo sbando, schizofrenica e incapace di dare un'idea globale di guida e sviluppo della città:


Per corso Vittorio Emanuele occorre la pedonalizzazione, specie se supponiamo il passaggio dei nuovi mezzi di trasporto pubblico a zero impatto ambientale, che sia il filobus o, nell’attesa, di mezzi elettrici che, a quanto pare, cominceranno finalmente a percorrere anche la strada parco, altra idea del centrodestra che l’assessore vorrebbe realizzare. Ovviamente ripedonalizzato corso Vittorio Emanuele, andrà ripristinata anche la controstrada a pochi passi, utile per favorire comunque chi vuole frequentare quel corso.
Francamente non sappiamo dire se l’assessore Diodati riuscirà nel proprio progetto, temiamo piuttosto una levata di scudi collettiva del Pd che mai ammetterà di aver sbagliato per quattro anni e mezzo il governo di Pescara e del suo traffico, una vera sommossa che rispecchierà il clima rovente che si respira all’interno di una maggioranza politica di sinistra assolutamente posticcia

Dello stesso avviso Fratelli D'Italia con i consiglieri comunali Cremonese, Testa e Pastore, che parlano di una maggioranza incapace di dare certezze ai cittadini e commercianti, puntando l'indice sulla questione dei parcheggi sulla Strada Parco e sul progetto mai completato della filovia:

Sulla strada parco sono stati spesi dei soldi per il passaggio dei filobus e camuffare i pali come lampioni non nasconde lo spreco di denaro pubblico. La filovia è nata con un grande obiettivo quello di legare il centro con le zone limitrofe, l'aeroporto, la stazione e i comuni attigui e speriamo si faccia di tutto per raggiungerlo.
Sono evidenti le spaccature in Giunta, e le prese di posizioni non giovano a nessuno: per questo chiediamo che venga convocata subito la commissione per spiegare quanto dichiarato oggi sui giornali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Retromarcia su Corso Vittorio: si torna al senso unico?

IlPescara è in caricamento