Coronavirus: vertice in Comune per discutere dell'organizzazione del trasporto scolastico a partire da settembre

L'assessore Albore Mascia vuole anticipare i tempi ed iniziare la fase organizzativa e di riflessione per garantire sicurezza nel trasporto scolastico a seguito dell'emergenza Covid19

Un incontro preliminare per avviare con il giusto anticipo il dibattito e la riflessione per organizzare al meglio il trasporto scolastico in vista della riapertura a settembre delle scuole di ogni grado, che inevitabilmente sarà un momento particolarmente delicato e critico per l'emergenza Coronavirus.

L'assessore comunale Albore Mascia assieme alla vicepresidente del consiglio Catalano ed ai dirigenti scolastici dell'area vasta pescarese, Tua e Trenitalia Abruzzo ha voluto già avviare un confronto. Sono sette gli istituti che hanno risposto all'invito, per preparare una fase con scenari inediti e complessi per la gestione delle norme anticontagio.

Vediamo di incrociare e incastrare tutte le esigenze: smagliature ci saranno, ma siamo pronti a dare delle risposte.D'altra parte a mancare sono proprio le linee guida del Ministero dell'Istruzione: non si sa ancora che anno scolastico sarà, come gli istituti potranno far rispettare il distanziamento, con quali numeri saranno formate le classi; un panorama nebuloso che non aiuta nel contatto con organizzazioni esterne.

Il responsabile Tua dei trasporti dell'area metropolitana Piscitelli ha spiegato che servirà un'organizzazione perfetta scordandoci gli autobus pieni con massimo una trentina di posti sui mezzi più grandi. Servirà dunque una diluizione degli orari con esigenze almeno triplicate senza però avere a disposizione i mezzi a sufficienza, spiega il dirigente Tua.

Di fatto gestiamo un traffico di diecimila studenti, con le loro esigenze, e fisiologicamente dovremo fare conto con tutti i problemi del traffico che aumenterà di volume con il prevedibile incremento nell'utilizzo dei mezzi privati

Una prima risposta potrebbe arrivare dall'integrazione ferro - gomma con Trenitalia come spiega Ruggeri della direzione regionale, facendo salire sui mezzi biciclette e monopattini. I dirigenti scolastici e i loro delegati hanno iniziato a discutere su prime ipotesi, evidenziando le criticità delle aree di riferimento dei loro istituti: molti hanno studenti che arrivano dalle aree interne che già in periodo pre Covid avevano qualche difficoltà di collegamento. Per ora, spiega Albore Mascia, si naviga però a vista in attesa di direttive precise dal ministero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza in pieno centro a Pescara, accoltellato un uomo nei giardini di piazza Salotto [FOTO]

  • Influenza stagionale e Sars Cov-2, come eseguire la prevenzione nei bambini: le parole del pediatria Silvestre

  • Ex studente del liceo Galilei di Pescara vince la medaglia di bronzo alle olimpiadi della matematica

  • Autovelox in provincia di Pescara, controlli con lo Speed Scout in 7 comuni a ottobre

  • Uomo accoltellato in centro, individuati gli aggressori: a colpire è stato un minorenne [FOTO]

  • Ha un infarto mentre fa giardinaggio: uomo trovato morto a Tocco da Casauria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento