Politica Popoli

L'annuncio della consigliera Combattelli: "Non mi ricandido, a Popoli un vero centrodestra non c'è"

La consigliera d'opposizione spiega le ragioni che l'hanno portata a decidere di non tornare in corsa per le prossime elezioni comunali

La consigliera d'opposizione Vanessa Combattelli non si ricandiderà alle prossime elezioni comunali a Popoli. Lo ha fatto sapere a seguito di un'attenta riflessione con l'avvicinarsi dell'appuntamento elettorale aggiungendo di aver combattuto molto sugli scranni dell'opposizione con errori commessi dall'inesperienza e che restano però dei fedeli insegnanti per migliorare competenze, interessi e passione per la politica.

"Sono stata spesso sola, il che è privilegio e prigione al tempo stesso quando crei dal nulla una figura che prima non esisteva: i vecchi modi di fare politica non li ho mai voluti adottare, ho sempre ricercato strade diverse perché il piegarsi per il “signore feudatario” di turno semplicemente non appartiene alla mia indole.

Eppure non sono mai stata in mancanza di amici che mi hanno accompagnata in questo percorso: aver dato la possibilità di esprimersi a tante persone che prima erano ombre disinteressate e disilluse dalla politica è un trionfo che terrò sempre stretto al cuore."

La Combattelli ricorda le principali battaglie condotte per le varie tematiche, dalla viabilità alle infrastrutture, alla difesa dell'ospedale e di valorizzazione del centro storico aggiungendo che di fatto, alle prossime comunali, ci saranno due liste di centrosinistra:

"Un vero centrodestra a Popoli non c’è, non v’è stato in consiglio comunale dove spesso si assecondavano proposte della maggioranza, e non v’è in questa corsa, perché se vi fosse davvero stato non avremmo avuto due schieramenti di centrosinistra a contendersi Popoli tra loro. Mi viene in mente una frase, una lezione, che una situazione simile può creare: “quando è impossibile scardinare un potere molto spesso è perché chi
dice di combatterlo sta cercando accordi per diventarne parte di esso.”

Popoli avrebbe meritato un’alternativa diversa, dai colori e dalle persone diverse, ma proposte di questo tipo si costruiscono, per l’appunto, tramite i complessi meccanismi del gioco democratico che spesso e volentieri funziona per logiche di spartizione e clientelari. Ed io non ho mai avuto come aspirazione quella d’imitare il citatissimo Don Chisciotte, soprattutto perché significherebbe non aver imparato nulla dopo questi cinque intensi anni. Voglio cambiare le cose, non adattarmi ad essere e piegarmi."

La consigliera ringrazia coloro che le sono stati vicino durante questo periodo:

"Questo percorso inaspettato per una diciottenne ha portato la consapevolezza di quante belle persone il destino
possa farci incontrare, grazie per non aver mai smesso di credere in me. Il mio amore ed interesse per la nostra bella cittadina sarà sempre presente e quando ci rivedremo sarà anche più forte."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'annuncio della consigliera Combattelli: "Non mi ricandido, a Popoli un vero centrodestra non c'è"

IlPescara è in caricamento