Blasioli sulla recinzione pericolante e degrado in via Chienti: "Ad un mese dalla segnalazione nulla è stato fatto" [VIDEO]

Il consigliere regionale torna sulla questione relativa alla recinzione pericolante presente in via Chienti, segnalata un mese fa al Comune

Nessun intervento per la messa in sicurezza della recinzione pericolante in via Chienti, dove permane anche una situazione di forte degrado. Lo ha dichiarato il consigliere regionale Pd Blasioli, in merito alla segnalazione da lui fatta un mese fa a Comune e prefettura constatando che la situazione è rimasta la medesima. Per questo, ha dichiarato il consigliere, continuerà ad oltranza a segnalare il problema comprese le siringhe e rifiuti pericolosi presenti, con il libero accesso all'area recintata da parte di chiunque in cerca di un posto per un bivacco.

Un’indecenza che continua ad essere pericolosa per i cittadini che passano lungo il confine con il terreno privato dove accade tutto questo e che alimenta il degrado che quel pezzo di città non si merita. Il sindaco che sta aspettando? Masci, di tutte le promesse che ha fatto quando è andato a fare lì la sua passeggiata con la Polizia Municipale forse per avere visibilità sui giornali, quante ne ha davvero mantenute? Da quello che ho visto e documentato stamattina: nessuna!

Blasioli evidenzia come da un anno a questa parte questa zona attenda interventi nonostante le segnalazioni ufficiali, tutte protocollate senza nemmeno un'ingiunzione al proprietario affinchè agisca:

Eppure chi governa ha fatto della sicurezza il suo ritornello cantato ad ogni pubblica occasione. Ma ora che potrebbero mettere in pratica i rimedi che hanno snocciolato durante la campagna elettorale, non garantiscono neanche il minimo sindacale!”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

  • Cerca casa in affitto a Pescara e dintorni ma le viene chiesto se sia italiana, caso di discriminazione accaduto a una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento