menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biglietti e abbonamenti omaggio ad assessori e consiglieri, parlano Pignoli e Del Vecchio

Il consigliere comunale della Lista Teodoro: "Mai chieste o ricevute tessere, ho da anni un regolare abbonamento". Il vicesindaco: "Non ho potuto godere i gol della nostra squadra perché impegnato con il personale del Comune"

E' di nuovo polemica, in città, sulla possibilità che il Delfino Pescara conceda gratuitamente biglietti ad assessori e consiglieri per le partite di Serie A.

Il consigliere comunale Massimiliano Pignoli (Lista Teodoro) interviene in merito alla vicenda degli abbonamenti omaggio al sindaco Alessandrini e al vicesindaco Del Vecchio, dichiarando quanto segue: «Non ho mai chiesto né mai usufruito di biglietti o abbonamenti omaggio per assistere alle partite di calcio del Pescara per il mio status di consigliere comunale. Da anni sottoscrivo un regolare abbonamento nel settore laterale dei Distinti, lato curva sud. Ritengo che assessori e consiglieri che volessero andare allo stadio dovrebbero pagare regolarmente il biglietto come tutti gli altri tifosi».

Ieri, invece, era toccato al vicesindaco Del Vecchio fare alcune precisazioni in risposta a un articolo pubblicato sul blog 'Maperò' di Lilli Mandara e riferito alla partita Pescara-Napoli, alla quale - secondo la giornalista - Del Vecchio avrebbe assistito senza pagare un euro:

"Il sottoscritto, in rappresentanza del Comune, e il Dr. Luigi Gramenzi, in rappresentanza della società Delfino Pescara, hanno assunto precisi impegni in termini di vigilanza dello stadio e dell’area circostante per evitare che elementi di disturbo potessero animare confronti-scontri tra le opposte tifoserie - ha scritto Del Vecchio - Il sottoscritto, in virtù di quell’impegno assunto per il Comune, grazie anche a quel benefit del pass, non si è potuto godere i gol della nostra squadra perché impegnato con il personale del Comune – Vigili urbani e personale della manutenzione – a verificare che ogni accorgimento, così come programmato, fosse rispondente alle esigenze che emergevano con il passare delle ore. Unitamente agli ufficiali della Polizia Municipale in servizio nel corso della partita e a tutte le altre forze di polizia, abbiamo atteso e vigilato che anche l’ultima auto dei tifosi ospiti avesse lasciato l’area a loro destinata, alle ore 24, prima di poter riprendere l’oggetto destinatario del benefit, la mia moto parcheggiata all’interno dell’area dello stadio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento