Politica

Entro 2 anni tutti i comuni abruzzesi avranno la connessione internet con banda ultra larga

L'annuncio è stato dato dal presidente della regione Marsilio durante la presentazione della nuova fase del piano Bul per portare la connessione super veloce anche nei piccoli comuni

Entro due anni tutti i comuni abruzzesi avranno la connessione ultra veloce ed affidabile, con la possibilità di navigare fino a 1 gigabit al secondo con rete Ftth in fibra ottica. L'annuncio è stato dato dal presidente della Regione Marsilio in merito all'avvio della nuova fase del piano Bul per portare anche nei piccoli comuni la connessione veloce. Presenti alla conferenza stampa anche l'assessore regionale con delega all'informatica Liris, l'amministratore delegato di Infratel Tudini, l'amministratore delegato di Open Fiber Ripa.

MONTESILVANO, FIBRA OTTICA SU TUTTO IL TERRITORIO

Il progetto è realizzato da Open Fiber e permetterà, grazie ad un investimento di 90 milioni di euro, di coinvolgere 234 mila unità immobiliari in 190 comuni, con 120 cantieri già aperti da Open Fiber e lavori terminati in 41 comuni. L'obiettivo è quello di portare anche nei piccoli comuni dove i gestori privati non hanno convenienza per investire sulle reti per mancanza di domanda o per costi eccessivi per le infrastrutture, e dunque la Regione punta ad abbattere il divario digitale che condiziona lo sviluppo delle aree interne, rurali e montane abruzzesi.

L'assessore Liris ha spiegato:

Abbiamo investito circa 100 milioni di euro nel progetto di banda ultralarga, tra fondi regionali comunitari e fondi nazionali e si prevede la cablatura di tutti i comuni in Abruzzo per raggiungere circa 620 mila abitanti per un totale di circa 430 mila unità immobiliari. Stiamo cablando circa 2300 sedi della pubblica amministrazione (i principali plessi della pubblica amministrazione con particolare attenzione alle scuole e alle aziende sanitarie) oltre alle aree industriali.

Tutte le gare per la realizzazione delle opere sono stati appaltate, i lavori sono già partiti in 208 comuni molti dei quali ricompresi nelle aree del cratere. La scelta di dare priorità ai lavori nei comuni del cratere testimonia l'attenzione che la Regione riserva alla rinascita economica e sociale di quei territori che sono stati pesantemente colpiti dal sisma

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entro 2 anni tutti i comuni abruzzesi avranno la connessione internet con banda ultra larga

IlPescara è in caricamento