rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica

L'assessore Liris incontra il mondo dello sport abruzzese per pianificare la "fase 2" dell'emergenza Covid19

Domani 16 aprile l'assessore regionale terrà una videoconferenza con i vertici regionali e provinciali del Coni abruzzese per discutere della situazione riguardante il mondo dello sport

Un incontro per fare il punto della situazione per quanto riguarda il mondo dello sport in Abruzzo, con i vertici regionali e provinciali del Coni e con i rappresentanti delle varie federazioni ed associazioni sportive, in vista soprattutto della "fase 2" dell'emergenza Coronavirus che presumibilmente inizierà dopo il 3 maggio.

LEGROTTAGLIE SULLA RIPARTENZA DEL CAMPIONATO

L'assessore regionale Liris ha convocato una videconferenza per domani 16 aprile per ascoltare le istanze del territorio e del mondo sportivo locale, soprattutto delle associazioni dilettantistiche per pianificare come ripartire quando partirà la nuova fase con la graduale riapertura delle attività e la riduzione dei divieti per il distanziamento sociale. Liris ha fatto sapere di aver seguito costantemente, grazie al Coni Abruzzo, tutte le problematiche sorte con il lockdown e per questo ora intende organizzare una serie di incontri per ascoltare tutte le voci delle varie realtà del mondo dello sport, una parte fondamentale della vita dei cittadini per il suo valore educativo, sociale, formativo e di tutela della salute.

Si inizia, dunque, domani in videoconferenza, alle ore 15, per un approfondito confronto con i rappresentanti del Coni regionale con particolare attenzione a tutte quelle realtà sportive dilettantistiche, per acquisire le criticità finora emerse dai limiti imposti dall’emergenza sanitaria, e cercare di individuare le migliori soluzioni atte ad assicurare la possibilità di tornare ad operare nel
migliore dei modi.

Ascoltare la voce dei territori si rende indispensabile anche alla luce dei provvedimenti che il Governo ha fin qui predisposto sulla materia e risultati insufficienti a coprire tutte le esigenze. Una volta apprese quali sono le principali necessità dello sport abruzzese capirò se sarà indispensabile farmi portavoce a livello nazionale o se si potrà agire con interventi regionali

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore Liris incontra il mondo dello sport abruzzese per pianificare la "fase 2" dell'emergenza Covid19

IlPescara è in caricamento