menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto Pescara: la Regione trova i soldi, PD preoccupato per il futuro

La Regione Abruzzo sembra aver trovato i fondi necessari per l'Aeroporto di Pescara, almeno per quanto riguarda la stagione estiva, procedendo anche alla ricapitalizzazione della Saga per il 2010. Il PD intanto si dice preoccupato: "Basta con le guerre di poltrone, l'aeroporto rischia di sparire"

La Regione Abruzzo metterà a disposizione circa 3,5 milioni di euro per salvare l' Aeroporto d'Abruzzo .

L'assessore Morra, infatti, ha fatto sapere che  sono stati trovati i fondi necessari a coprire il buco necessario per ripianiare i conti della Saga, la società che gestisce lo scalo pescarese.

In questo modo, ha spiegato l'assessore regionale, verrà garantita la stagione estiva, mentre si procederà a breve alla ricapitalizzazione della Saga, con una rivisitazione approfondita del piano industriale, in modo da salvare e sostenere la parte buona e produttiva, eliminando "i rami secchi".

Anche il presidente Chiodi, assieme all'assessore Di Dalmazio, che parlano di un piano di marketing necessario a rilanciare l'attività dello scalo, avviando un tavolo di confronto che coinvolga tutto il sistema camerale.

"L'aeroporto è fondamentale per l'economia abruzzese" ha aggiunto Chiodi.

Il PD, invece, si dice estremamente preoccupato per il futuro dello scalo.

Ieri, nel corso di una conferenza stampa, i vertici pescaresi del partito, assieme al segretario regionale Paolucci, hanno chiesto alla Regione un intervento immediato per garantire la sopravvivenza dell'aeroporto, e pianificare un futuro fatto di sviluppo.

"Trasformare l’aeroporto in una succursale di Roma vorrebbe dire fare un passo indietro di dieci anni» ha detto Paolucci, «e anche laddove si dovesse discutere di privatizzazioni, occorre rafforzare il ruolo della struttura e raggiungere gli obiettivi del piano a meno che non si voglia una svendita». «La Regione non può perdere altro tempo: finanzi subito il piano industriale dell’aeroporto e ponga fine a questo balletto" ha detto il segretario provinciale Castricone.

La battaglia del Pd inizierà dai banchi del Consiglio comunale di Pescara dove, hanno annunciato il capogruppo Marco Alessandrini e il consigliere Moreno Di Pietrantonio, il gruppo consiliare presenterà un ordine del giorno molto netto. «Ci auguriamo che il centrodestra si assuma le sue responsabilità e condivida il testo"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento