L'assessore regionale Fioretti: "In Abruzzo l'apertura delle scuole potrebbe slittare al 24 settembre"

L'assessore fa sapere che c'è ancora caos e molta incertezza sulla possibilità di riaprire le scuole il 14 settembre

Nuovo attacco al Governo da parte della giunta regionale abruzzese in merito alla questione della riapertura delle scuole. L'assessore Fioretti, infatti, ha fatto sapere che la situazione è ancora caotica con molti dubbi e nessuna indicazione certa per il trasporto scolastico e personale, e dunque si stanno facendo valutazioni con il presidente Marsilio e non è escluso che le scuole riaprano il 24 settembre, dopo le elezioni, come richiesto fra l'altro da altre Regioni.

Ieri è stato presentato il documento dell'Iss per la gestione di eventuali casi di focolai nelle scuole, e la situazione è di grande incertezza con l'Abruzzo che aveva chiesto 43 milioni di fondi aggiuntivi per il personale e ne sono arrivati solo 17.

Inoltre, i banchi arriveranno ad ottobre. Non si sa poi come si rimpiazzeranno i professori che non rientreranno e coloro che saranno positivi ai test. E' una situazione che il Governo ha affrontato con leggerezza dilatando i tempi nel tentativo di scaricare le responsabilità sui territori.

Ricordiamo che anche i sindacati abruzzesi avevano espresso dubbi e perplessità in merito alla riapertura delle scuole per il 14 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Oddo dopo l'esonero dal Pescara cita Pirandello

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

Torna su
IlPescara è in caricamento