rotate-mobile
Economia

Tasse locali, Cna scrive ai sindaci: "Rischiate l'effetto boomerang"

La Cna Abruzzo torna nuovamente sull'argomento tasse locali, rivolgendosi ai sindaci per chiedere di fermare gli aumenti in vista sui tributi comunali. "Rischiano un flop, le piccole imprese non hanno soldi"

Nuovo appello da parte della Cna Abruzzo ai sindaci per chiedere di bloccare gli aumenti in vista per le tasse comunali. L'associazione dei piccoli imprenditori artigianali, infatti, parla di un possibile effetto boomerang per le casse degli amministratori, che rischiano di riscuotere solo una minima parte dei tributi imposti a causa della crisi.

"Non ci sono soldi. Così, l’aumento generalizzato delle tasse locali rischia di trasformarsi per i Comuni in un boomerang, perché in un sistema produttivo ridotto allo stremo è facile immaginare un forte rischio di evasione. Secondo un nostro studio nazionale il “total tax rate”, ovvero la somma delle tassazioni nazionali e locali, compresa la parte contributiva, ha fissato per l’anno 2014, un valore complessivo medio nazionale del 63,1%. " dichiara il presidente abruzzese Lupo, aggiungendo che con questa situazione, un aumento delle tasse locali avrà effetti letali sulle imprese e sull'intero sistema economico abruzzese.

"Le amministrazioni locali devono operare sul fronte dei tagli alle spese improduttive, alle consulenze, ai costi della politica, o sulla dismissione di immobili e beni" conclude la Cna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse locali, Cna scrive ai sindaci: "Rischiate l'effetto boomerang"

IlPescara è in caricamento