menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Sabucchi per ora resta alla Laad

Vittoria, almeno parziale, per Gianni Cordova e la Laad di Pescara. Il sindaco Albore Mascia ha firmato un'ordinanza che riassegna, almeno per ora, il parco di Villa Sabucchi all'associazione antidroga. Scongiurato così il degrado dell'area verde

Buone notizie per Gianni Cordova e la Laad, almeno per ora. Il sindaco di Pescara Albore Mascia ha firmato un'ordinanza che permette all'associazione antidroga pescarese di continuare a gestire nelle prossime settimane il parco di Villa Sabucchi .

Dopo le contestazioni arrivate a causa dell'annullamento del bando di concorso da parte del Tar, che di fatto costringeva la Laad a lasciare il parco, il sindaco ha deciso, almeno per ora, di ascoltare le ragioni del presidente Cordova, che aveva anche iniziato uno sciopero della fame in segno di protesta.

Grazie ad un'altra ordinanza che consente al Comune di assegnare la gestione provvisoria del parcod direttamente ad un ente senza necessità di un concorso, è stato possibile evitare l'abbandono ed il conseguente degrado di Villa Sabucchi, che la Laad è riuscita a far risorgere dopo anni di silenzio.

Una vittoria, però, solo temporanea. Il sindaco infatti precisa come in tempi brevi si cercherà un nuovo organismo responsabile della struttura. Sarà quindi bandito un altro concorso, al quale la Laad potrà ovviamente partecipare.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento